castroreale

InCastro Festival 2022: tutto il programma della rassegna estiva di Castroreale

Pubblicato il alle

2' min di lettura

«Far diventare la città d’arte di Castroreale un grande laboratorio performativo»; questo l’obiettivo di InCastro Festival 2022, che anche quest’estate, torna a diffondere tra le viuzze di uno dei borghi più belli d’Italia linguaggi artistici diversi, dedicando questa edizione proprio all’abitabilità dei luoghi. Dalla danza alla musica, dai laboratori alle passeggiate alla scoperta di panorami vista isole Eolie.

Si comincia lunedì 25 luglio con “Percorso Cattafi” di Giorgia Di Giovanni, direttrice artistica di InCastro Festival (insieme a Pierfrancesco Mucari) che ogni anno accoglie gli ospiti a passo di danza. Con lei la voce di Manuela Boncaldo e Sergio Runci. «L’arte può abitare qualsiasi luogo e proprio di luoghi ricchi di storie deve avere la possibilità di continuare a nutrirsi. In questo processo fondativo – dicono gli organizzatori – di un nuovo senso di comunità, la donazione dell’arte diventa mezzo rivoluzionario, politico e sociale, per curare, rieducare i luoghi abbandonati e innestare la speranza di una rinascita etica e culturale».

InCastro Festival 2022

InCastro Festival contiene in sé non solo appuntamenti performativi, ma anche di formazione e di azioni cittadine. «Ci saranno laboratori di formazione per i cittadini, per amatori e professionisti (danzatori, attori e performer) e laboratori per lo scambio di pratiche condivise, con performance e restituzioni al pubblico che abiteranno concretamente le vie del borgo di Castroreale». Anche per l’edizione 2022, ci sarà una sezione del festival dedicato ai più piccoli, e un campus rivolto ai ragazzi in collaborazione con la cooperativa Canale Scuola di Bolzano e gli educatori del bosco di Messina.

InCastro Festival: il programma

Tra gli appuntamenti imperdibili “Dedica sospesa” al Museo Civico, di e con Delfina Stella e le musiche di Pierfrancesco Mucari, una produzione Centro Nazionale Produzione della Danza Virgilio Sieni. Tra i laboratori “MoDem Language” ideato dal coreografo Roberto Zappalà, tenuto da Silvia Oteri. Tutto il programma di InCastro Festival 2022.

(258)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.