Il disco per sopravvivere alle feste natalizie: Ansia e Disagio di Giancane

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Non per mettervi fretta o per mettervi un po’ di ansia addosso ma per la cronaca mancano 30 giorni al Natale. La festa più amata dagli italiani e – diciamo la verità – anche quella che ci mette più sotto pressione, sta per arrivare. È Natale il momento di dimostrare di che pasta siamo fatti: regali giusti, cene gustose, addobbi e decorazioni, pomeriggi con i parenti. Tutto quello che ruota attorno al  Natale è una prova.

E allora per sopravvivere a questa combo di meraviglia e terrore mettiamo un po’ di musica. Perché il Natale come canta Giancane: «è come la mattina quando piove e devi andare a lavorare. È come quelle volte in ascensore in cui non sai che cosa dire. Poi ricordati chi sei e che nel frigo devi avere almeno una Peroni da 66».

Ansia e Disagio, un disco per le feste

Il disco scelto per preparsi alle feste natalizie, lo avrete già capito, è Ansia e disagio di Giancane. Giancane pseudonimo di Giancarlo Barbati è per intenderci l’artista che ha firmato la colonna sonora di “Strappare lungo i bordi“, la serie di Zerocalcare uscita per Netflix che sta facendo impazzire tutti.

Anche Giancane è romano (nasce e cresce a San Paolo) ed esordisce con un progetto da solista nel 2013 con l’ep Carne. Pubblica poi due album: Una vita al top uscito nel 2015 e il nostro Ansia e disagio pubblicato nel 2017 per la Woodworm (la stessa etichetta che cura La Rappresentante di Lista, gli Zen Circus e i Fast Animals, solo per dirne alcuni).

Ansia e Disagio è un disco per tutti, per chi ha voglia di ascoltare qualcosa di diverso dalla musica straniera, per chi si è stufato della tradizionale grammatica musicale italiana e per chi non riesce a riconoscersi in niente. E poi è perfetto per Natale.

Non sono ricco, la tracklist di Giancane

Sono undici le tracce del secondo album di Giancane per circa 38 minuti di musica. Un album dedicato a chi ha voglia di fare un po’ di sana e divertente polemica. La tracklist da mettere appena si fa Natale:

  • Non sono ricco: ideale quando vi troverete a fare più regali del previsto.
  • Disagio: quando ti accorgi che i tuoi parenti stanno per arrivare ed è tutto semplicemente un disastro.
  • Odio i bambini: tutti noi, anche solo per un attimo abbiamo odiato un bambino, soprattutto a Natale.
  • Buon Compleanno Gesù: per festeggiare il 24, il 25 e anche il 26 dicembre.
  • Ipocondria: utilissima quando sta per arrivare l’ultimo dell’anno (il video è stato realizzato da Zerocalcare) e Ipocondria pt.2 Delirium, che dice già tutto.
  • L’amour Toujours: cover strafatta di Gigi d’Agostino, perché alla fine Natale torna sempre ed è sempre una festa bellissima.

 

 

 

(105)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.