Filarmonica Laudamo. Al Palacultura il concerto che racconta Chopin

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Domenica 7 novembre, alle 18:00 al Palacultura, per la Filarmonica Laudamo di Messina arrivano Piero Rattalino e Ilia Kim in un concerto-racconto dedicato a Friederyk Chopin. Da cui prende ispirazione il titolo dell’appuntamento musicale: “Chopin: i valori traditi e riconquistati”.

Piero Rattalino, storico e scrittore, racconterà quindi l’amore e le intuizioni che regolano la vita del grande compositore polacco, celebrato dalla musica della pianista Ilia Kim. Chopin è uno dei musicisti più importanti del Romanticismo, definito da molti “poeta del pianoforte” per la sua capacità tecnica e per il gusto sofisticato delle sue composizioni.

Piero Rattalino racconta Chopin

È uno dei concerti più attesi della nuova stagione della Filarmonica Laudamo di Messina, perché si racconterà, non solo attraverso la musica, la vita di Chopin. Piero Rattalino, infatti, oltre a essere uno dei più importanti storici del nostro tempo, è un grande conoscitore della materia musicale. Diplomato al conservatorio di Parma in pianoforte e in composizione, Rattalino ha insegnato pianoforte principale per più di 30 anni al Conservatorio “Verdi” di Milano. Il Ministero della Pubblica Istruzione gli ha assegnato la medaglia d’oro dei benemeriti dell’arte, della cultura e della educazione.

È stato, inoltre, direttore artistico della Istituzione Universitaria dei Concerti di Roma, del Teatro Comunale di Bologna, del Teatro Carlo Felice di Genova, del Teatro Regio di Torino e del Teatro Massimo “Bellini” di Catania, nonché consulente artistico del Festival Verdi di Parma e da più di trent’anni presso il Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo. Come direttore artistico ha curato la produzione di circa duecento opere. Ha pubblicato una cinquantina di volumi (per Garzanti, Mondadori e altri), che hanno esplorato l’intero universo pianistico.

Ilia Kim sul palco della Filarmonica Laudamo di Messina

Ilia Kim, invece, nata a Seoul, debutta al Sae Jong Arts Centre all’eta di 11 anni. Si diploma alla Hochschule der Künste di Berlino. Segue quindi i corsi per concertisti al Mozarteum di Salisburgo, alla Hochschule für Musik di Hannover e all’Accademia Pianistica di Imola. Solista con innumerevoli orchestre (l’Orchestra della Radio Nazionale di Seoul, la Filarmonica di Greensboro, l’Orchestra Sinfonica di Fairbanks, l’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo, la Dortmunder Philharmoniker e molte altre), nell’ottobre del 2001 ha preso parte a Catania con Andrea Bocelli e Sandro De Palma alla prima di “…malinconia, ninfa gentile” di Azio Corghi.

I prossimi concerti della Filarmonica Laudamo

La 101esima stagione della Filarmonica Laudamo prosegue domenica 14 novembre, alle 18:00, al Palacultura con il concerto di Franco D’Andrea al pianoforte, che presenta al pubblico i brani della tradizione jazzistica. Per prenotare qui.

(77)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.