Enogastronomia come valore aggiunto: Taormina capitale del gusto

Bicchiere-di-vinoNon hanno alcun dubbio il sindaco e il vicesindaco di Taormina. Secondo Elio Giardina, Primo cittadino della perla dello Ionio e Salvatore Cilona, vicesindaco ed assessore al Turismo “Taormina Gourmet”, che si terrà domenica 20 e lunedì 21 ottobre, ha tutte le carte in regola per diventare un appuntamento fisso del calendario delle manifestazioni taorminesi.

«Abbiamo un patrimonio immenso: il nostro territorio, che non sfruttiamo al cento per cento. La strada da seguire — spiega Giardina — è anche quella delle manifestazioni enogastronomiche. Tutti vorrebbero venire a Taormina ad organizzare qualcosa. Noi sposiamo solo gli eventi in cui crediamo. Taormina Gourmet, che valorizza il territorio siciliano attraverso il vino e i prodotti d’eccellenza, è tra questi».

L’assessore al Turismo Cilona, ristoratore e amante del buon vino, parla con i numeri: «Ci stiamo avvicinando al milione di presenze. Una quota che non si raggiungeva da anni. Sono risultati record in tempo di crisi. E la crisi si combatte destagionalizzando. Taormina Gourmet che porterà in pieno autunno, migliaia di persone, è su questa scia vincente. Continueremo a battere questa strada».

Domenica e lunedì, Taormina, diventerà capitale dell’enogastronomia con il nuovo evento organizzato da “Cronache di Gusto”. Vino soprattutto. Ma anche olio, prodotti gastronomici di qualità. E poi gli show cooking, le cene. E ancora le degustazioni con verticali (alcune vere e proprie chicche) e orizzontali. Prevista persino una verticale con il Parmigiano Reggiano. Location della manifestazione saranno l’hotel Villa Diodoro e l’hotel San Pietro.

(88)

Categorie

Cultura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *