Chiude il Coro Maurolico-Seguenza. Petizioni on line e concerti di protesta: «Gliele canteremo»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Concerto Finale con Giovanni Mirabile - 2007Tredici anni di successi nei concorsi giovanili di tutta l’Italia e un migliaio di adolescenti educati a vivere e condividere il bello e a far sentire la propria voce: questi i “peccati” del Coro che univa due storici istituti scolastici di Messina, il Liceo Classico “F.Maurolico” e il Liceo Scientifico “G.Seguenza”, e che è stato appena chiuso. Lo stop all’iniziativa è stato decretato dal consiglio docenti di via Sant’Agostino, guidato da Maria Rosaria Mangano, senza addurre argomentazioni a motivare la decisione. Così, gli alunni delle due scuole sono stati definitivamente privati di una attività che li ha portati a conquistare Catania, Riccione, Rimini, Matelica, Sanremo, Ercolano, Salerno, Campobasso, e a collaborare con Manuel Frattini, Katia Ricciarelli, Daniele Groff, Roberto Vecchioni, e con altri artisti provenienti da ogni parte del paese e del mondo. Ecco perché ha preso vita, su Facebook, un gruppo che riunisce oltre 500 persone sotto il nome di “Let me live. Uniti contro la chiusura del Coro Maurolico-Seguenza”, e che, attraverso la stampa, chiedono al consiglio docenti del “Seguenza” di conoscere e riconsiderare le ragioni che hanno portato alla revoca dell’adesione, e di annullarla, perché era un’iniziativa così formativa e popolare da convincere, da due anni a questa parte, gli iscritti al suo istituto perfino ad autotassarsi, per potervi partecipare. Nell’attesa che possa instaurarsi un dialogo costruttivo con i responsabili della scelta, dunque, studenti e professionisti che hanno militato nelle fila della compagine canora, o che hanno simpatizzato per essa, hanno raccolto l’appello fatto dagli attuali coristi sul portale giovanile messinese blog34.it, e si sono uniti a essi per diffondere in maniera virale “Il Coro Maurolico-Seguenza non si tocca”, una petizione online che, in meno di 24 ore, ha già raccolto diverse centinaia di firme. Un diffuso sentimento di sdegno che verrà espresso, per non rassegnarsi all’ennesimo scippo culturale che si consuma in riva allo stretto, presumibilmente alla fine di questa settimana, in una manifestazione-concerto durante la quale si esibiranno numerosi artisti peloritani, ad affiancare la formazione del CMS 2011-2012, diretta da Dario Pino, e I Mirabili, coro a cappella guidato da Sonia Mangraviti, nato nel 2007, alla fine del settennio del fondatore e primo direttore del Coro Maurolico-Seguenza, Giovanni Mirabile.

(82)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.