Catania. In anteprima mondiale, al Bellini Festival, un’antologia dell’opera “Zaira”. Maratona musicale con esecuzioni di brani di Bellini, Liszt e Carmina Burana

teatro romano cataniaIn occasione del 177° anniversario della morte del Cigno etneo, il 23 settembre al Teatro Romano di Catania si svolgerà la “Maratona belliniana” in occasione del Bellini Festival, fondato e diretto dal 2009 da Enrico Castiglione. Tra i protagonisti, i pianisti Gianfranco Pappalardo Fiumara e Roberto Carnevale,  il soprano Maria Meerovich, il tenore Giacomo Pattie il Coro Lirico Siciliano diretto da Francesco Costa. Alle immortali creazioni del musicista catanese saranno abbinati i Carmina Burana di Orff, a evidenziare la modernità che a suo tempo lo stesso Bellini ha dimostrato di possedere. In anteprima mondiale verrà eseguita “Zaira”, composta da Bellini nel 1829 per l’inaugurazione del Teatro Ducale di Parma. Il debutto, però, fu sfortunato e Bellini decise di non riproporre più l’opera. “Zaira” è tornata sulle scene solo negli anni Settanta, ma con una versione semplificata e abbreviata.  Il Bellini Festival ha dunque predisposto, affidandola a un team di musicologi, la nuova trascrizione filologica del melodramma. Altra chicca della serata è la versione per due pianoforti delle Réminiscences de Norma di Franz Liszt, composizione risalente al 1841 e rinvenuta da Gianfranco Pappalardo Fiumara in una rarissima edizione russa. Pappalardo Fiumara eseguirà in prima siciliana anche il “Capriccio per pianoforte del Sig. Vincenzo Bellini per uso della Signorina donna Luisella d’Andreana”. 

(56)

Categorie

Cultura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *