Biennale dello Stretto 2022: il programma per il weekend

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Partita lo scorso 30 settembre, la Biennale dello Stretto 2022 torna a Messina con due giornate di confronto, al Palacultura, dedicate a “Le Tre Linee d’Acqua”, penultimo step dell’evento curato da Alfonso Femia e Francesca Moraci.

«Questa prima edizione de “La Biennale dello Stretto” – aveva detto Alfonso Femia – è un momento di confronto che esprime finalità destinate a evolversi, contaminarsi positivamente con le professionalità interpellate e le esperienze indagate, fino a diventare un importante progetto di crescita e sviluppo per il Mediterraneo internazionale, inteso come piattaforma culturale e produttiva, attraverso l’attivazione di gruppi di studio, vero e proprio laboratorio permanente con ricaduta positiva sull’indotto culturale pubblico e privato».

I due giorni di confronto partiranno oggi, venerdì 25 novembre, alle 14; tra gli interventi previsti anche quello del sindaco di Messina Federico Basile, e i curatori della rassegna Alfonso Femia e Francesca Moraci. Tra gli incontri vi segnaliamo “Divulgare l’Architettura e il Territorio”, previsto alle 19, con Michela De Domenico, Santo Giunta, Francesco Cannavà e Luciano Marabello. Si prosegue sempre al Palacultura di Messina sabato 26 novembre dalle 09.30 con il Premio Città Metropolitane dello Stretto – Cities Case Study, in cui verranno premiate la città di Cervia e di Genova. A seguire le premiazioni della Biennale dello Stretto 2022.

A questo link tutto il programma degli interventi.

 

 

(79)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.