Nascondeva una “penna pistola” e 6 cartucce in cucina: arrestato 48enne

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Ancora un arresto, ieri, durante i servizi di controllo della Polizia di Stato a Messina. In manette un 48enne messinese che nascondeva in cucina un’arma clandestina detenuta abusivamente e 6 cartucce da fucile.

L’uomo è stato individuato durante i controlli eseguiti nel rione di Giostra ed è stato arrestato per detenzione abusiva di arma clandestina e munizionamento. In particolare, il 48enne è stato sorpreso a detenere nella propria abitazione, occultate in cucina, nr. 6 cartucce da fucile ed una “penna pistola”, idonea allo sparo di un proiettile alla volta, caricabile attraverso lo svitamento della penna.

L’arma clandestina, facilmente occultabile e altamente pericolosa, è risultata carica ed azionabile mediante un tasto idoneo a far scattare il percussore collegato con una molla. Il tutto è stato sequestrato e l’uomo arrestato, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato ristretto ai domiciliari in attesa del rito direttissimo.

Sempre nella giornata di ieri, la Polizia di Stato ha arrestato due fratelli per detenzione ai fini di spaccio di droga. Durante le perquisizioni personali e domiciliari, gli agenti delle volanti hanno infatti trovato 17 dosi di crac e qualche grammo di marijuna.

FONTE: Questura di Messina

(300)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.