carabinieri notte

Furto aggravato, lesioni e spaccio di droga: cinque arresti a Messina

Pubblicato il alle

2' min di lettura

I Carabinieri hanno eseguito cinque arresti a Messina per furto aggravato, lesioni e spaccio. Nel mirino, anche 25 persone multate per violazione delle normative anti-covid. Il resoconto completo della Compagnia Messina Centro.

Nella serata di ieri, i Carabinieri della Compagnia Messina Centro, supportati dalle pattuglie del Nucleo Radiomobile, hanno intensificato i controlli lungo le principali arterie stradali del capoluogo peloritano ed in particolare sono stati predisposti controlli allo scopo di contrastare lo smercio di sostanze stupefacenti e reati predatori in generale, con una particolare attenzione al rispetto della normativa anti-covid.

Nel corso dei servizi, in attuazione di provvedimenti di carcerazione emessi dalla competente Autorità Giudiziaria, i Carabinieri delle Stazioni di Villafranca Tirrena, Messina Principale, Camaro, Giostra e Castanea delle Furie hanno arrestato cinque persone. M.N., 72enne, dovrà espiare, in regime di detenzione domiciliare, la pena di 3 anni di reclusione per calunnia.

Invece sono stati tradotti presso la casa circondariale di Messina Gazzi ove dovranno scontare le rispettive condanne:

  • B.A., 37enne, che deve espiare un cumulo di pene pari a 7 anni di reclusione per varie condanne per il reato di furto aggravato;
  • M.A., 41enne, nei cui confronti sono stati applicati 4 anni e 3 mesi di reclusione per i reati di furto aggravato e lesioni personali;
  • C.C., 34enne, già sottoposto all’affidamento in prova, che ora dovrà espiare in regime detentivo la pena di 1 anno di reclusione per spaccio di stupefacenti;
  • K.P.K.P., 53enne originario della Sri Lanka che è stato condannato alla pena di 11 mesi di reclusione per furto aggravato.

Inoltre, nel corso dei servizi, sono state controllate più di 100 persone e 50 autovetture, elevando 3 contravvenzioni al codice della strada ed i Carabinieri hanno accertato anche violazioni alla normativa prevista per il contenimento della diffusione del virus covid-19, con conseguenti sanzioni amministrative elevate nei confronti di 25 persone.

Infine due giovani sono stati trovati in possesso di modici quantitativi di marijuana, sottoposta a sequestro per le successive analisi di laboratorio, e per tale motivo sono stati segnalati alla locale Prefettura.

FONTE: Legione Carabinieri “Sicilia” – Comando Provinciale di Messina

(700)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.