Beccati con la droga in auto, tentano di scappare all’Alt della Polizia: scatta la denuncia

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Una denuncia e tre segnalazioni durante i controlli straordinari della Polizia di Stato in provincia di Messina: nel mirino, quattro persone fermate a bordo di una Lancia Ypsilon. All’Alt, il conducente ha tentato di scappare accelerando, ma senza successo. Il report. 

Servizi di controllo del territorio potenziati nel fine settimana a Milazzo. I poliziotti del locale Commissariato hanno sottoposto a verifica 300 persone e 170 veicoli. Interessate le aree maggiormente frequentate nelle fasce orarie di maggiore transito.

Nel corso dei suddetti servizi il controllo di 4 persone a bordo di una Lancia Ypsilon ha portato al sequestro di sostanza stupefacente del tipo hashish. Invitati a fermarsi, i quattro soggetti, uno dei quali minorenne, hanno tentato di sottrarsi al controllo accelerando all’alt Polizia ma sono stati immediatamente bloccati.

Evidente lo stato di alterazione psico-fisica in cui si trovavano, la difficoltà a parlare e la palese agitazione, inequivocabile l’odore di sostanze oppiacee all’interno dell’abitacolo.

Tre dei quattro sottoposti a controllo sono stati trovati in possesso di modiche quantità di hashish e pertanto segnalati all’Autorità Amministrativa competente come assuntori. Il quarto, 18 anni, è stato trovato in possesso di due pezzi solidi della stessa sostanza, rispettivamente di grammi 8,21 e 2,33, nonché di un bilancino di precisione. Si è pertanto proceduto a denunziarlo all’Autorità Giudiziaria per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Infine, il conducente dell’auto è stato denunziato all’Autorità Giudiziaria per essersi rifiutato a sottoporsi ad esame tossicologico. A seguito di quanto accertato, scattato altresì il ritiro della patente di guida ed elevata sanzione al Codice della Strada per revisione dell’auto scaduta.

FONTE: Questura di Messina

(172)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.