Turismo. Una notte su tre in omaggio e visite gratis nei musei: arriva See Sicily

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Lo ha confermato l’assessore regionale Manlio Messina, See Sicily sta per partire: a chi sceglierà di trascorrere le vacanze in Sicilia avrà a disposizione un pacchetto di servizi comprensivo di visite guidate gratuite, ingressi ai musei, ai parchi archeologici e altri siti di interesse. L’iniziativa prevede, inoltre, la possibilità di usufruire di una notte ogni tre in una struttura ricettiva dell’Isola pagata dalla Regione Siciliana.

Il progetto See Sicily – che prevede investimenti per circa 75 milioni di euro – è stato presentato a settembre 2020 con l’obiettivo di rilanciare il turismo in Sicilia dopo il calo causato dall’epidemia coronavirus. Prevede, in sostanza, l’acquisto di una serie di servizi da parte della Regione; la quale li offrirà ai turisti sotto forma di voucher. Già pubblicati i bandi indirizzati agli operatori del settore, dai titolari di alberghi, Bed & Breakfast, agriturismi e altre strutture ricettive, alle agenzie di viaggio e ai tour operator, ma non solo.

Nelle scorse ore, l’assessore al Turismo della Regione Siciliana, Manlio Messina, ha annunciato l’avvio del programma per incentivare le vacanze in Sicilia: «Ci stiamo preparando al meglio – ha dichiarato –, ovviamente con i protocolli di sicurezza, e il pacchetto turistico di See Sicily, oltre ad una notte ogni tre pagata dalla Regione siciliana, comprende anche visite guidate gratuite, ingressi ai musei, ai parchi archeologici, siti di interesse. Stiamo puntando anche sulla destagionalizzazione – ha aggiunto Messina –, siamo già proiettati all’autunno riempiendo la Sicilia di eventi che partiranno da ottobre, come la Fiera del Turismo sportivo, un festival dedicato a Vincenzo Bellini fino ad un grande progetto per Natale. Dobbiamo avere sempre più la consapevolezza che il turismo è un’industria».

In linea con quanto affermato dall’assessore al Turismo, da ottobre l’offerta promozionale si amplierà e comprenderà anche i viaggi aerei con l’obiettivo di invogliare i turisti a partire per la Sicilia anche nella stagione autunnale.

Le isole minori covid free?

Ma l’assessore al Turismo, Manlio Messina, non accantona l’idea di rendere le isole minori della Sicilia – come le Eolie, in provincia di Messina, o le Egadi, nel trapanese. «In Sicilia – ha dichiarato – abbiamo chiesto di poter fare un percorso Covid free nelle isole minori, ma attendiamo ancora risposte in questa direzione. A questo proposito vorrei sottolineare che il problema Covid free per le isole minori non è solo di natura turistica, ma prima ancora di sicurezza sanitaria e un problema logistico: per vaccinare gli abitanti deve andare sull’isola appositamente il personale incaricato, facendo avanti e indietro prima per poche decine di over 80, poi per gli altri , quando sarebbe più agevole e veloce vaccinare tutti insieme».

(197)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.