Cacciola determina disabili

Stalli disabili, Pizzino replicherà martedì alla giunta. La Fenech: “Revocare la determina del dirigente”

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Cacciola determina disabiliIl dirigente comunale Mario Pizzino non intende accettare la nota dell’assessore Gaetano Cacciola sulla rimozione di molti stalli per disabili avvenuta nei giorni scorsi. Anche Pizzino intende dire la sua ma lo vuole fare direttamente martedì durante la seduta di giunta municipale dove è stato convocato. Dopo informerà delle sue decisioni la stampa. 

Intanto la capogruppo di Cambiamo Messina dal Basso Lucy Fenech interviene sull’argomento. Da mesi è pronto il suo nuovo regolamento per la concessione che Pizzino non intende firmare perché considerato illegittimo. Anche il direttore generale Antonio Le Donne che può sostituire i dirigenti non l’ha ancora fatto.

Questa la nota della Fenech:

“Ho saputo, quasi in diretta, della rimozione di numerosi stalli per disabili personalizzati nei giorni scorsi, che, a detta di alcune famiglie che hanno subito questo provvedimento, non sono stati nemmeno preceduti da lettera di revoca.

Trovo assurdo che a distanza di quasi otto mesi dall’ultima modifica della determina dirigenziale dell’ Ing. Pizzino, e da sette mesi dalla presentazione di un regolamento di cui sono proponente, il problema sia sostanzialmente ancora irrisolto.

Credo che nessun provvedimento, seppur motivato dalla finalità di limitare gli abusi che negli anni sono stati fatti nella concessione degli stalli, debba mai ledere, neanche temporaneamente, i diritti delle fasce più fragili dei nostri concittadini.

Dopo sette mesi di battaglie per difendere un regolamento nato proprio per tutelare questi diritti ed eliminare ogni possibile discrezionalità di qualsiasi dirigente, dopo numerose lettere scritte per sbloccare l’iter di approvazione di questo provvedimento, che è rimasto sostanzialmente fermo perché ancora mancante del necessario parere del dirigente Pizzino, credo che l’unico stallo da rimuovere sia quello burocratico.

Ha fatto bene il delegato provinciale dell’Anglat a denunciare, ancora una volta, questa situazione, e spero che la convocazione in Giunta, prevista per il prossimo martedì, del dirigente e dei funzionari responsabili alla rimozione degli stalli possa finalmente portare ad un chiarimento dei fatti, prima che  questo delicato argomento venga definitivamente affrontato e risolto con l’approvazione del regolamento comunale da me proposto.

Auspico vivamente che la delibera dell’Ing. Pizzino, che tante proteste ha finora sollevato, venga immediatamente revocata,  ancor prima dell’approvazione dell’osteggiato regolamento comunale, che mi auguro venga prestissimo discusso in Consiglio. Se ciò non dovesse avvenire, come ho già annunciato in svariate note e conferenze stampa, non esiterò ad interessare dell’intera questione il competente Assessorato regionale agli Enti locali, per i provvedimenti di sua competenza”.

 

(51)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.