Lo stabilimento del Birrificio Messina compie 3 anni: «Vogliamo dirvi…GRAZIE»

Il 29 luglio 2016 veniva inaugurato lo stabilimento del Birrificio Messina. Oggi i 15 eroi che con sacrificio e dedizione hanno creduto in un sogno che sembrava quasi impossibile spengono orgogliosi tre candeline. Tre candeline per tre anni che sono passasi velocemente, scanditi da un successo dopo l’altro e da importanti traguardi raggiunti.

Il Birrificio Messina, infatti, racconta la storia delle maestranze che diventano imprenditori. Nasce da un gruppo di 15 messinesi che, perso il lavoro, hanno investito il loro TFR per costruire un nuovo stabilimento dove «far crescere» una vera birra made in Messina. E la loro storia è talmente bella, toccante ed avvincente che proprio qualche settimana fa è arrivata addirittura in Senato, poichè considerata un perfetto esempio di come reagire alla crisi.

Le loro birre arrivano sulle tavole di tutti gli italiani, anche grazie all’accordo con Heineken per cui il Birrificio Messina produce la Birra Messina Cristalli di sale, sfruttando i canali di distribuzione della multinazionale per vendere i propri prodotti sull’intero territorio nazionale.

«Il 29 luglio del 2016 abbiamo mosso insieme a tutti voi il primo passo verso la realizzazione del nostro sogno, frutto del sacrificio e della determinazione di 15 pazzi che non si sono mai voluti arrendere alle avversità – si legge sul profilo Facebook del Birrificio Messina. Oggi ricordiamo il giorno dell’inaugurazione dello stabilimento Birrificio Messina e vogliamo dirvi…GRAZIE».

Un grazie che si tradurrà in tante nuove sorprese previste nei prossimi mesi. Se, infatti, da appena due settimane i 15 hanno presentato le due nuove arrivate in casa Birrificio Messina, la Birra dello Stretto non filtrata e la Birra dello Stretto Premium Lager, il presidente Domenico Sorrenti ha già annunciato l’arrivo a settembre della Birra dello Stretto Gran Premio, una tre luppoli che «conquisterà anche i palati più esigenti». «E il prossimo anno ci sarà ancora una nuova birra» si era lasciato scappare sempre in quell’occasione, non trattenendo l’emozione e l’orgoglio di aver avviato un’azienda di successo a cui Messina e i messinesi sono particolarmente legati.

 

 

(828)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *