Smantellata la biglietteria degli aliscafi. La Pro Loco Capo Peloro: «E adesso?»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Incredibile, ma vero: la biglietteria degli aliscafi di Capo Peloro, creata nel 2007 per un progetto di Metromare mai avviato, è stata smantellata. È successo oggi, giovedì 26 maggio, a seguito, non potrebbe essere altrimenti, dell’iniziativa dei volontari della Pro Loco Capo Peloro, che domenica 22 avevano simulato un’occupazione della struttura, adibendola momentaneamente a infopoint turistico.

A commentare l’intervento ludico, se così possiamo dire, era arrivato anche Massimo Costanzo, candidato alla presidenza della VI Circoscrizione di Messina, che aveva apprezzato «l’iniziativa simpatica, perché quella struttura è in stato di degrado e abbandono» e che in un vocale ci dice che «un mezzo del Dipartimento dei Lavori Pubblici di Messina sta smantellando la struttura, perché è fatiscente e irrecuperabile, ma non hanno aggiunto altro. Adesso bisogna capire se c’è un progetto, sul rifare l’infopoint non ci vuole niente. Ma almeno una prima vittoria l’abbiamo ottenuta. Un plauso alla bella e simpatica iniziativa della Pro Loco Capo Peloro e al Commissario straordinario del Comune, Leonardo Santoro».

La domanda forse starà sorgendo anche tra i vostri pensieri: perché una biglietteria aperta nel 2007 e lasciata abbandonata, nonostante i numerosi reclami da parte delle associazioni del territorio, viene smantellata a distanza di quindici anni? A rispondere alla nostra perplessità è Massimo Costanzo: «Numerose segnalazioni, l’iniziativa della Pro Loco, penso che abbiano sollecitato la sensibilità di qualcuno. Altra spiegazione non saprei trovarla».

Smantellata la biglietteria di Capo Peloro

+2

«Siamo molto contenti – ci ha detto Nello Cutugno, presidente della Pro Loco di Capo Peloro – che la nostra iniziativa simbolica  abbia portato a questo, ma abbiamo veramente bisogno di un infopoint, se dobbiamo continuare a parlare di turismo. Oggi la soluzione più facile è stata quella di smontare, significa che la comunità ha perso dei soldi. E allora è un fallimento, perché questo infopoint probabilmente diventerà un parcheggio». Adesso verrà smantellata anche la biglietteria di Granatari?

 

(1666)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.