telecamere videosorveglianza

Sicurezza, telecamere e sensori: il Ministero dice “sì” al progetto ME@GIS per Messina

Pubblicato il alle

2' min di lettura

È stato ammesso a finanziamento dal Ministero dell’Interno, per un importo di 9.870.000,00 euro, il progetto ME@GIS presentato a dicembre 2021 dal Comune di Messina. Di cosa si tratta? Di un progetto pilota di sicurezza urbana basato su videosorveglianza, sensori e sistemi di di analisi dati e Intelligenza artificiale associati. A dare notizia dell’approvazione da parte del Viminale è l’ex vicesindaco Carlotta Previti: «Con quest’ultimo progetto i finanziamenti sull’ambito del Digitale e Innovazione Tecnologica che questa amministrazione ha reperito ammontano a 150. 209.246,67 euro».

Il progetto ME@GIS, condiviso con il Comitato Provinciale per l’ordine e la Sicurezza Pubblica, dovrebbe quindi rientrare tra quelli finanziati con i fondi del POC “Legalità” 2014 – 2020 sull’Asse II az. 2.1. È stato presentato dalla Giunta De Luca lo scorso 31 dicembre 2021 ed è stato approvato con una nota del Ministero dell’Interno del 15 febbraio 2022.

A spiegare in cosa consiste è l’ex vicesindaco Carlotta Previti: «Il progetto – ha dichiarato l’ex vicesindaco Carlotta Previti – è stato condiviso con il Comitato Provinciale per l’ordine e la Sicurezza Pubblica e ringrazio il Prefetto di Messina che lo ha promosso e condiviso. Si tratta di un progetto pilota finanziato per la sua altissima valenza strategica in tema di sicurezza urbana perché attua un insieme di azioni per la messa in opera e utilizzo di sistemi di sicurezza avanzati, basati su videosorveglianza, sensoristica e sistemi di analisi dati e Intelligenza artificiale associati, per monitorare e mitigare fortemente i fenomeni di criminalità che insistono sul territorio, offrendo un rafforzamento nella capacità delle attività investigative, di supporto anche a livello nazionale, permettendo il tracciamento dei transiti di mezzi e persone in un punto nevralgico di accesso alla penisola».

«Il progetto ME@GIS – conclude – sarà complementare e interoperabile con il percorso di rafforzamento tecnologico MEsM@RT e per i suoi innovativi aspetti tecnologici, per il complesso articolato degli aspetti trattati, e per la sua natura organizzativa multilivello, orizzontale e verticale, sarà deputato ad essere realizzato come progetto “pilota”, ovvero come un modello da poter riproporre, a diversi ordini di grandezza, presso altre Amministrazioni nazionali. Con quest’ultimo progetto i finanziamenti sull’ambito del Digitale e Innovazione Tecnologica che questa amministrazione ha reperito ammontano a € 150. 209.246,67».

(331)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.