Arci Thomas Sankara

Secondo raid vandalico nel giro di 3 giorni al Circolo Sankara. Il Comune si costituirà Parte civile

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Arci Thomas SankaraNuovo raid vandalico, a distanza di 72 ore, ai danni del circolo Arci Thomas Sankara.

malviventi si sono introdotti, la notte scorsa, nella sede di via
Campo delle Vettovaglie, devastando i locali. Sul posto sono
intervenuti gli agenti della polizia scientifica per effettuare i
rilievi. 
“Il Comitato Territoriale Arci, nel condannare con forza
l’episodio, ribadisce totale solidarietà e vicinanza al Circolo
Sankara, che proprio in queste ore – si legge in una nota – ha
promosso un presidio permanente, determinato a non lasciarsi
intimorire. Al suo fianco, oggi più di ieri, in rappresentanza di
tutti i circoli provinciali, il Comitato Territoriale di Messina
riafferma, con ancora più forza, quanto scritto dopo la prima
vile azione: “Non è abbattendo porte e finestre che riuscirete a
prosciugare il flusso della nostra coscienza politica e militante.
Voi non ci fermerete, Noi non ci arrenderemo” conclude la nota. 

In merito all’atto intimidatorio ai danni del circolo Arci “Sankara”, il sindaco, Renato Accorinti, e l’assessore alle Politiche sociali, Nino Mantineo, hanno espresso solidarietà, anche a nome dell’Amministrazione comunale, evidenziando che: “Siamo certi che i danni causati da questo grave atto siano finalizzati ad intimorire un’organizzazione, che svolge un’attività di rilevanza sociale rivolta essenzialmente ai migranti e alla comunità di stranieri presente in città. Dichiariamo fin d’ora che, nella qualità di Giunta municipale, ci costituiremo parte civile a dimostrazione che le attività sostenute dall’Arci vengono svolte nella totale condivisione”.

(60)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.