sindaco di messina federico basile in commissione alla camera dei deputati per audizione ponte sullo stretto

Ponte sullo Stretto, Basile in Commissione alla Camera: «Messina deve essere ascoltata»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Il sindaco di Messina, Federico Basile, vola a Roma per l’audizione in Commissione alla Camera dei Deputati in merito alla realizzazione del Ponte sullo Stretto: «Messina – ha esordito il primo cittadino – non può, e non deve, essere esclusa dalla governance del Ponte per ogni fase, già da adesso, e sino alle fasi gestionali».

Sono iniziate le audizioni in Commissione Trasporti della Camera dei Deputati, dove le Commissioni congiunte Ambiente e Trasporti stanno esaminando il Decreto Legge riguardante il Ponte sullo Stretto di Messina in ragione della conversione in Legge. Ieri, lunedì 17 aprile, è stato ascoltato il sindaco Federico Basile, che ha sottolineato l’importanza di un coinvolgimento del territorio nelle decisioni riguardanti il collegamento stabile tra Sicilia e Calabria e le infrastrutture a supporto.

«La mia città – ha affermato il sindaco Federico Basile – non può non essere ascoltata in quanto il Ponte sullo Stretto ha un valore aggiunto che deve essere preso in considerazione. La mia città non è inserita nella società Stretto di Messina. A oggi ritengo sia fondamentale che la parola della città, in termini di comunità cittadina, sia ascoltata».

«Le opere messe a terra dovranno essere discusse con la città di Messina – ha aggiunto – che inevitabilmente dovrà assorbire tutte le esigenze della nuova infrastruttura. Stesso discorso per le opere compensative, perché queste non devono mitigare ma agevolare l’infrastruttura generale. Si dice che il Ponte sullo Stretto sarà l’opera più ecosostenibile di tutti i tempi, ma l’impatto sulla nostra città dovrà essere ancora più sostenibile. E Messina dovrà essere presa in considerazione non solo per le ricadute occupazionali o lo sviluppo diretto, e indiretto, che il Ponte comporterà».

Fondamentale, per il sindaco di Messina, Federico Basile, il discorso dell’alta velocità e dell’alta capacità in Sicilia: «Non serve – ha osservato- un’ora in meno di trasporto, ma serve uno sviluppo delle reti, questo è quello che si chiede all’infrastruttura, che va vista come sistema».

(194)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.