Più bus e più corse, ma non solo: le misure della Prefettura per il rientro a scuola a Messina

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Più corse dei bus ATM nelle ore di punta e un monitoraggio attento da parte delle forze dell’ordine: sono questi i punti chiave emersi dalla riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica convocata dal prefetto di Messina, Cosima Di Stani, in vista del ritorno a scuola in tutto il territorio provinciale. L’obiettivo principale è quello di evitare assembramenti sui mezzi del trasporto pubblico locale e sensibilizzare gli studenti al rispetto delle norme anti-covid.

All’incontro in Prefettura hanno partecipato, oltre agli Assessori del Comune capoluogo con delega alla Polizia Municipale ed alla Pubblica Istruzione (Dafne Musolino e Laura Tringali), il Questore, i Comandanti Provinciali della Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, il Dirigente scolastico provinciale, il Presidente dell’ ATM ed i Sindaci dei Comuni di Taormina, Milazzo, Barcellona P.G., Patti, Capo d’Orlando e Sant’ Agato di Militello.

Tema principale del vertice è stato il trasporto pubblico locale. Con l’inizio dell’anno scolastico, la platea di utilizzo di bus e tram aumenterà notevolmente; di conseguenza, al tavolo della Prefettura si è provveduto alla definizione di un “documento operativo”, cui hanno collaborato in particolare le aziende del trasporto pubblico locale. Sono state previste la massima intensificazione delle corse, ma anche, ove è stato ritenuto necessario, l’incremento delle stesse.

Particolare attenzione è stata posta anche all’aspetto informativo e di sensibilizzazione dell’utenza, in particolare degli studenti, verso il rispetto delle norme anti-covid La Prefettura ha inoltre richiesto alle forze dell’ordine un monitoraggio attento della situazione e la partecipazione, insieme a volontari, ad iniziative che coinvolgano direttamente il mondo della scuola. Richiesto infine un servizio di assistenza agli studenti, così da prevenire assembramenti sia ai capolinea dei mezzi pubblici, sia nella fase di accesso agli istituti scolastici.

ATM, in particolare, ha previsto l’aumento delle corse, mentre l’Amministrazione Comunale ha comunicato l’attivazione, a pieno regime, del servizio di carro-attrezzi lungo tutto il percorso delle linee del trasporto pubblico locale, in modo da rimuovere eventuali auto parcheggiate in divieto di sosta che intralcino il passaggio dei mezzi.

Le forze dell’ordine dovranno infine svolgere un attento monitoraggio per valutare ulteriori iniziative da intraprendere.

(131)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.