endometriosi

I palazzi di Messina illuminati di giallo per l’endometriosi: banchetto a Piazza Cairoli

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Giallo a Messina, ma non per un indagine di polizia: è il colore con il quale i principali palazzi della città si illumineranno, a partire da venerdì 25 a domenica 27 marzo per fare luce sull’endometriosi. Per sensibilizzare la popolazione, il Team Italy della Worldwide Endomarch ha organizzato a Piazza Cairoli, angolo via Nicola Fabrizi, un banchetto informativo che sarà a disposizione dei cittadini dalle 10:30 alle 12:30. L’evento è patrocinato dall’associazione A.L.IC.E odv e supportato dai Grilli dello Stretto.

Gli edifici della città illuminati di giallo saranno il Palazzo del Governo, Palazzo Zanca, la stele della Madonnina e il Bastione San Salvatore.

«Informazione, prevenzione e diagnosi precoce sono – dichiara Giusy Martino, volontaria di A.L.I.C.E odv – le uniche armi a disposizione per arginare le conseguenze di questa malattia cronica ed invalidante, puntando su una maggiore formazione del personale medico e sulla ricerca scientifica. Ringraziamo tutti coloro che hanno aderito a questa iniziativa, accogliendo il nostro invito a fare luce sull’endometriosi e la ditta Privitera, che ha offerto il service per illuminare il Palazzo del Governo».

Che cos’è l’endometriosi? Si tratta di una malattia che colpisce tre milioni di donne in Italia e più di 175 in tutto il mondo. La patologia interessa infatti l’utero, le ovaie, ma anche gli organi pelvici tra cui vescica e intestino. Tra le cause della malattia ci sarebbero la cosiddetta mestruazione retrograda e la predisposizione genetica. Solo un’ecografia può permettere la diagnosi dell’endometriosi, poiché tende a manifestarsi in maniera asintomatica.

(97)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.