All’Ospedale Papardo arriva uno spazio per la cura estetica delle pazienti oncologiche

Pubblicato il alle

3' min di lettura

È stato inaugurato lo scorso 21 ottobre, all’interno dell’Ospedale Papardo di Messina, un nuovo spazio dedicato alla cura estetica delle pazienti oncologiche. La nuova saletta di consulenza si torva al quarto piano del nosocomio messinese.

L’arredamento del nuovo spazio è stato donato dai Lions Club Messina Peloro, che hanno reso possibile l’allestimento della sala dove le pazienti vengono seguite per la cura estetica.

Un regalo per le pazienti oncologiche dell’Ospedale Papardo di Messina

Ogni lunedì due parrucchieri volontari, Settimo Schiavo e Lorena Cuntrò, forniranno assistenza operativa alle degenti in cura presso il reparto oncologico dell’Ospedale Papardo. All’inaugurazione presenti il Presidente Lions Messina Peloro Alessandra Pellegrino e il Presidente di zona 7 Distretto Lions 108 Yb Sicilia Pasquale Spataro, il Direttore Sanitario del Papardo Giuseppe Ranieri Trimarchi, il direttore della U.O.C. di Oncologia, il dottor Toscano e il coordinatore scientifico Prof. Vincenzo Adamo, quest’ultimo in qualità anche di Presidente dell’Associazione ASSO – Associazione Siciliana Sostegno Oncologico promotrice dell’iniziativa.

Estetica oncologica

Da uno studio riportato dalla Fondazione Umberto Veronesi è emerso che l’estetica per le donne colpite dal tumore al seno può migliorare il tono dell’umore e rendere più efficace la terapia oncologica.

«Un gruppo sperimentale – si legge nella ricerca – composto da 100 pazienti mammarie è stato arruolato per trattamenti estetici specializzati presso l’Istituto Europeo di Oncologia (IEO) e confrontato con un gruppo di controllo di 70 pazienti mammarie che non hanno ricevuto alcun trattamento estetico. Una misura di SRQoL (cioè, Skindex-16) e un termometro di emergenza sono stati somministrati longitudinalmente in tre punti temporali: al basale (T0), a 7 giorni dall’inizio del trattamento estetico (T1) e a 28 giorni dall’inizio del trattamento estetico ( T2).

I risultati hanno dimostrato l’efficacia del trattamento estetico nel ridurre il disagio e migliorare l’SRQoL: mentre il gruppo sperimentale ha mostrato miglioramenti significativi in ​​tutte le aree HRQoL, il gruppo di controllo è peggiorato. In particolare, a T1 e T2 ci sono stati miglioramenti significativi sulle sottoscale di distress e Skindex nel gruppo sperimentale, con una remissione quasi completa dei sintomi percepiti a T2. Inoltre, tutte le reazioni cutanee riportate sono significativamente migliorate dopo i trattamenti specializzati, senza differenze di SRQoL nel tipo di reazione cutanea.

Questi risultati dimostrano che i trattamenti estetici per gli effetti collaterali delle terapie contro il cancro possono alleviare il disagio percepito e migliorare i sintomi della pelle e l’HRQoL».

L’associazione ASSO – Associazione Siciliana Sostegno Oncologico

L’onlus si propone di perseguire esclusivamente finalità di solidarietà sociale nel settore oncologico, di promuovere e salvaguardare il diritto alla salute, di valorizzare i bisogni e le attitudini del malato oncologico, di promuovere l’assistenza e il sostegno psicologico di malati e lungo-viventi oncologici, di sensibilizzare ad una maggiore partecipazione ai problemi attinenti il recupero fisico e psicologico dei malati di cancro, di promuovere attività educativo-divulgative pertinenti alla prevenzione oncologica, di sensibilizzare le strutture politiche, amministrative e sanitarie al fine di migliorare l’assistenza ai pazienti affetti da dette patologie e di favorire lo studio, la ricerca e la divulgazione scientifica.

(213)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.