Nomina del Direttore Generale del Comune e “caso Previti”: Russo chiede chiarezza

Alessandro Russo Consigliere Comunale di MessinaIl consigliere comunale Alessandro Russo vuole vederci chiaro sule recenti nomine dell’assessore Carlotta Previti a esperto di banche dati per la Città Metropolitana e di Federico Basile a Direttore Generale del Comune di Messina. Per questo motivo, ha inviato due interrogazioni al sindaco Cateno De Luca con l’obiettivo di sapere quali procedure siano state seguite per l’attribuzione dei due incarichi e di verificare che sia tutto in regola.

Dopo il polverone sollevato dalla nomina dell’assessore alla Smart City (e ora vicesindaco) Carlotta Previti ad esperto a titolo oneroso della Città Metropolitana di Messina, il consigliere del gruppo PD, Alessandro Russo, passa per le vie istituzionali e inoltra un’interrogazione al Primo Cittadino al fine di verificare le procedure seguite per l’affidamento dell’incarico. Stesso discorso per quel che riguarda un secondo incarico attribuito nelle ultime settimane dal sindaco Cateno De Luca, quello di Direttore Generale a Federico Basile.

Vediamo, più nel dettaglio, cosa chiede esattamente il Consigliere Comunale nelle due interrogazioni.

“Caso” Carlotta Previti, Russo interroga il Sindaco di Messina

Primo piano dell'assessore Carlotta Previti, giunta di Cateno De Luca - MessinaA fine luglio Cateno De Luca, nel suo ruolo di sindaco della Città Metropolitana di Messina, ha nominato l‘assessore Carlotta PrevitiEsperto in materia di costituzione e gestione di banche dati ai fini di monitoraggio e accelerazione della spesa, documentazione e informazione nel settore della programmazione delle opere pubbliche” dell’Ente. L’incarico è stato affidato a seguito di un avviso pubblico rimasto aperto per 11 giorni.

Tale nomina non era andata giù ad Alessandro Russo che, sui social, aveva aspramente criticato questa scelta: «Trovo penoso e moralmente ingiustificabile – aveva scritto il consigliere – che si dia ad un’assessora comunale un incarico di esperto (che costerà 21mila euro ai cittadini) per realizzare una banca dati». Immediata la risposta di De Luca, che ha difeso più volte la sua decisione e affermato che l’incarico è stato conferito a Carlotta Previti per il suo curriculum e perché non aveva presentato domanda nessuno che avesse esperienza nello specifico settore richiesto.

Oggi, il consigliere Russo torna alla carica e passa dalle vie istituzionali per comprendere quale sia stato esattamente l’iter che ha portato alla nomina dell’assessore comunale a esperto della Città Metropolitana. Quindi, nella sua interrogazione, l‘esponente del PD messinese chiede: se prima di affidare l’incarico si sia fatta una ricognizione tra il personale di Palazzo dei Leoni per verificare che non vi fosse già un dipendente adatto all’incarico (e se di questa ricognizione vi sia documentazione); quale sia stata la tempistica di pubblicazione dell’avviso e se gli sia data adeguata visibilità.

Inoltre, il consigliere comunale ricorda che la Città Metropolitana, con avviso del 12 luglio 2018, aveva già cercato una figura professionale simile cui dare un incarico a titolo gratuito. A questo proposito, Russo chiede se l’assessore Previti abbia partecipato o meno a quell’avviso e se poi l’incarico sia stato affidato o meno.

Infine, Russo chiede al sindaco Cateno De Luca: «Se non ritenga la S.S. censurabile, sotto il profilo della opportunità politica e sotto il profilo delle ripercussioni economiche che la nuova esperta nominata dalla Città Metropolitana coincida con la stessa figura che ricopre il ruolo di Assessora alle analoghe deleghe presso la città capoluogo, pertanto esercitando medesime funzioni e attività ma con una duplice attribuzione di emolumento».

Nomina del nuovo Direttore Generale del Comune di Messina: Russo chiede chiarimenti

federico basile, nuovo direttore generale del comune di messinaNel comunicare i nomi e mostrare i volti dei nuovi assessori della Giunta comunale, Cateno De Luca ha anche annunciato la nomina del nuovo Direttore Generale del Comune di Messina, Federico Basile, che, a breve, prenderà il posto della dottoressa Rossana Carrubba (cui rimarrà, invece, l’incarico di Segretario Generale). Anche qui, Alessandro Russo chiede chiarimenti. Nello specifico, il Consigliere Comunale ha inviato un’interrogazione al Primo Cittadino per sapere quale sia stato l‘iter seguito per l’affidamento dell’incarico.

Tali quesiti nascono da una riflessione: «Pure nella ampia facoltà riconosciuta al Sindaco per la scelta di figure apicali esterne (quali il direttore generale),  in ossequio ai principi di trasparenza e di buon andamento della Pubblica Amministrazione la pubblicazione di avvisi pubblici destinati ai soggetti potenzialmente interessati alla selezione per i citati incarichi costituiscono passaggio procedimentale tutt’altro che irrilevante o secondario, poiché tale selezione pubblica, da un lato è volta al raccoglimento di più profili professionali che, in potenza e pure lasciandosi la scelta definitiva al Sindaco, dovrebbero fornire all’amministrazione un ventaglio di opzione ampio e più adeguato alle esigenze gestionali dell’Ente, e, dall’altro, è finalizzata a rendere trasparente  il processo di selezione del dirigente esterno, in maniera che l’andamento della Pubblica Amministrazione sia rendicontabile e controllabile dalla comunità locale interessata».

Per questa ragione, Alessandro Russo chiede se per la nomina del nuovo Direttore Generale sia stato seguito l’iter previsto dalla normativa in materia di incarichi dirigenziali esterni «segnatamente rispetto alla necessità – stabilita dall’art. 1 bis – dell’avviso pubblico di selezione da rendere pubblico all’avvio del procedimento»; se, anche qui, sia stata data comunicazione pubblica dell’avviso di selezione e se la Giunta «abbia individuato all’atto della nomina i requisiti, le caratteristiche e le possibili ragioni di compatibilità prima di procedere all’avvio dell’iter di nomina del nuovo direttore generale dell’Ente e, di conseguenza, se la figura individuata ne sia in possesso».

(210)

1 Commento

  • Salvatore47 ha detto:

    Alessandro Russo non ti smentisci mai. Perché non ti preoccupi per la cittadinanza, per tutte le cose che si potrebbero fare . Tutte le attività sono chiuse e tu non proponi NIENTE. Ma solo per criticare il SINDACO è questa la tua attività. Ma non ti vergogni. Ci sono persone che non sanno come fare per sopravvivere. Tu sempre a criticare il SINDACO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *