monumento ai caduti faro superiore

Monumento ai caduti in condizione di precarietà a Faro Superiore. Pagano: «Si intervenga»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Crollato su un lato, il monumento ai caduti delle due Guerre mondiali di piazza San Rocco a Faro Superiore si trova in una condizione di evidente precarietà e rischia di diventare un pericolo per l’incolumità pubblica: a segnalarlo è il presidente della VI Circoscrizione di Messina, Francesco Pagano, che sollecita la Giunta comunale a intervenire.

A spiegare la situazione è il presidente della VI Circoscrizione, Francesco Pagano (Ora Sicilia): «Da qualche mese – scrive in una nota –, il Monumento ai caduti delle due Guerre mondiali si presenta in una condizione di evidente precarietà. Crollato su un lato, il monumento rappresenta un potenziale rischio per l’incolumità dei passanti ed è diventato, soprattutto, il simbolo di uno stato di assenza di decoro: un problema molto diffuso che affligge, in particolare, alcune zone periferiche della città di Messina. Nella qualità di presidente della VI Circoscrizione, ho fatto richiesta di intervento urgente agli assessori Minutoli e Caruso per tentare di avviare un processo di riqualificazione e manutenzione del monumento. Il rilancio della nostra città passa anche da piccoli interventi come questo: risposte concrete che dobbiamo fornire alla comunità che rappresentiamo senza essere costretti a subire lunghi mesi di attesa».

Una questione che, secondo Pagano, rimette in primo piano l’annosa questione della mancata applicazione del decentramento amministrativo a Messina: «Una Circoscrizione dotata di un bilancio e di budget adeguati – sottolinea il Presidente della VI Municipalità – verrebbe messa nelle condizioni di risolvere in tempi celeri situazioni del genere, evitando di attendere le lungaggini burocratiche tipiche della macchina amministrativa».

(61)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.