Messina, 129 barche festeggiano il piacere della vela sullo Stretto – VIDEO

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Sono stati circa 300 gli atleti coinvolti nella settima edizione di “Vele dello Stretto – Festa della Vela“, la regata organizzata da Assonautica provinciale di Messina, presieduta da Santi Ilacqua e sostenuta dall’assessorato regionale alle Attività produttive.

«Lo scopo è trasmettere il piacere di navigare a vela, in amicizia, senza obiettivi agonistici. “Vele dello Stretto” – scrivono i referenti di Assonautica – vuole essere una festa, appunto, più che una regata. L’importante è esserci, tutti, giovani e meno giovani, imbarcati su ogni mezzo che galleggi e possa muoversi con una vela, per riempire il nostro Stretto con le nostre vele». E di vele ce ne sono state tante, circa 129, tra: barche d’altura, derive, optimist, laser, catamarani, sunfish e windsurf.

Vele dello Stretto 2022

La premiazione della regata si è tenuta nell’arena della Passeggiata a mare alla presenza di: Ivo Blandina, presidente della Camera di Commercio; Paola Sabella, segretario generale; e Enzo Caruso, assessore alla Cultura. «Un ringraziamento particolare – ha detto Santi Ilacqua – a tutte le amministrazioni che hanno contribuito alla riuscita di questo evento prima tra tutti la Capitaneria di Porto competente per le acque dello Stretto, l’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto per la passeggiata a mare, il Comune di Messina, la Marina del Nettuno che ha ospitato le barche partecipanti, la Polizia Di Stato che ha garantivo la sicurezza anche con la presenza delle moto d’acqua, e ancora la Marina Militare, l’Azienda Trasporti Messina, Messina Servizi Bene Comune, l’EAR Teatro di Messina, l’Università degli Studi di Messina, l’Istituto Nautico Caio Duilio e l’Istituto di Istruzione Superiore Antonello».

Cos’è Assonautica

Costituita nel 1971, Assonautica è l’Associazione nazionale per la nautica da diporto, nata con l’intento di tutelare gli interessi del diportismo nautico italiano, nonché di promuovere e favorire, più in generale, lo sviluppo del turismo nautico. Attualmente sono associate ad Assonautica, oltre all’Unione nazionale delle Camere di Commercio (Unioncamere), all’Istituto Tagliacarne (per la promozione della cultura economica), all’UCINA (Unione nazionale dei cantieri, industrie nautiche ed affini), e alle Unioni regionali camerali della Lombardia e della Puglia, 46 Camere di Commercio.

(201)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.