vele dello stretto

Una regata e una gara di pesca: Messina celebra il suo mare con “Vele dello Stretto” – VIDEO

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Due giorni di mare, pesca e barche a vela: è questo il programma di “Vele dello Stretto”, la nuova manifestazione  promossa dall’Assonautica provinciale di Messina, insieme a Università, Camera di Commercio e ad altri enti e associazioni cittadine. L’iniziativa è stata presentata nella mattina di oggi, mercoledì 15 giugno, nella Sala Giunta del palazzo camerale.

L’evento consisterà in una grande regata, prevista domenica 19 giugno, a cui parteciperanno tutti i componenti della flotta della riviera peloritana. Sabato 18, alle 08:30, sarà allestito un villaggio alla “passeggiata al mare” (Batteria Masotto), dove l’ambiente sarà vivacizzato da musica e video ed esporranno enti istituzionali e aziende. Si proseguirà, poi, con la gara di pesca a traina che si concluderà alle 17:30.

«Il carattere del progetto – ha dichiarato il presidente della Camera di Commercio di Messina, Ivo Blandina – è quello di una festa che serve a riavvicinare a una pratica bellissima, la vela, i messinesi, ma anche i nostri dirimpettai calabresi. Gli armatori metteranno a disposizione le barche per l’invito alla vela. Chiunque potrà andare a chiedere di salire a bordo».

Questo il programma completo di “Vele dello Stretto”:

SABATO 18 GIUGNO

  • ORE 08:30 Accoglienza e gara di pesca a traino nello Stretto di Messina
  • ORE 09:00 Invito alla vela

DOMENICA 19 GIUGNO

  • ORE 09:00 Grande regata delle barche a vela dello Stretto
  • ORE 18:00 Premiazione al Village

Vele dello Stretto 2022, una manifestazione non solo per gli appassionati

Abbiamo chiesto a Santi Ilacqua, presidente dell’Assonautica provinciale di Messina, qualche dettaglio in più su “Vele dello Stretto”. Ecco cosa ci ha rivelato.

«L’assonautica – ha detto Ilacqua – promuove, ma grazie all’organizzazione di tutti i circoli nautici cittadini vuole realizzare un evento che coinvolga tutti gli appassionati dello sport della vela ed estendere questa categoria il più possibile, facendo conoscere anche le bellezze dello Stretto e le sue peculiarità, che per i velisti sono rilevanti perché la corrente genera il vento ed è un ambito in cui lo sport può essere sempre praticato a differenza di altri posti in cui la vela è molto più sviluppata, paradossalmente».

Come funzionerà la gara di pesca? «Chiunque – spiega – potrà partecipare. La gara di pesca è a traina, ci sono due categorie di vincitori: colui il quale riuscirà a pescare l’esemplare più importante vincerà un Motore fuoribordo. Poi la gara principale vedrà la premiazione dei primi tre pescati complessivi».

Vele dello Stretto rimarrà a cadenza annuale? «Dipenderà – conclude Santi Ilacqua – dalla partecipazione alla regata e dagli spettatori, nella speranza che il successo possa decretare la spinta per realizzare delle repliche negli anni successivi».

Qui il link per scaricare il modulo di pre-iscrizione alla gara, mentre sul sito di Assonautica tutte le informazioni sull’invito alla vela del 18 giugno.

(405)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.