comune di messina, municipio, palazzo zanca, candidati consiglio comunale

Messina sostiene l’Ucraina: approvate all’unanimità le due mozioni di Pd e FdI

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Approvate all’unanimità in Consiglio Comunale due mozioni di sostegno al popolo dell’Ucraina e di condanna all’aggressione russa. A presentarle, Fratelli d’Italia e il Partito Democratico. Cosa si chiede? L’accoglienza delle famiglie che scappano dalla guerra, la raccolta e l’invio di beni di prima necessità, interventi specifici per tutelare i minori. A presentarle in Aula i consiglieri Libero Gioveni (FdI) e Alessandro Russo (Pd).

Non capita tutti i giorni di trovarsi in Consiglio Comunale e vedere due mozioni dai contenuti simili – seppur con sfumature diverse – portate avanti da due partiti tanto diversi quanto Fratelli d’Italia e il Partito Democratico, e non capita tutti i giorni di vedere i membri dei due gruppi consiliari concordare sul fatto che, a saperlo prima, avrebbero potuto presentare un unico documento. Eppure è successo, di fronte a una questione tanto grande, che va ben al di là dei singoli interessi di parte.

La prima mozione votata è stata quella di Fratelli d’Italia, introdotta dal consigliere Libero Gioveni, che ha sottolineato come «non ci sono posizioni politiche di fronte a un fatto del genere». Il documento chiede la “Condanna all’aggressione militare russa ai danni dell’Ucraina e avvio di iniziative politiche, umanitarie, di accoglienza e sostegno a favore della popolazione ucraina”. L’esponente di FdI ha quindi letto una nota inviata dal partito in cui si chiede sostanzialmente di votare nei consigli comunali e nelle circoscrizioni anche mozioni analoghe provenienti da altri schieramenti. Il documento è stato votato e approvato all’unanimità.

Successivamente, è stato il turno del Partito Democratico. Il consigliere Alessandro Russo ha sintetizzato il contenuto della mozione: «Chiediamo che Messina venga dichiarata città dell’accoglienza e che attivi direttamente insieme all’Anci e alla rete del terzo settore i corridoi umanitari per accogliere le famiglie che scappano dalla guerra e per individuare a Messina, così come accade per tutti i casi di emergenza internazionale, delle famiglie che vogliano ospitarle». La mozione del Pd chiede, inoltre, di far diventare Messina un punto di aggregazione per la raccolta di beni da inviare alla popolazione ucraina. Infine, «nella nostra mozione – conclude Russo – si fa anche appello al governo affinché possa velocizzare le procedure di affidamento internazionale dei minori». Anche il documento del Pd è stato approvato all’unanimità, in maniera trasversale.

Le due mozioni sono disponibili qui (FdI) e qui (Pd).

(119)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.