Messina. Raccolta umanitaria di farmaci per l’Ucraina: l’iniziativa del Buon Pastore

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Anche la città di Messina prova ad aiutare il popolo ucraino nel suo momento più buio. Giovanni Amante, parroco della Chiesa San Giacomo Maggiore di Messina, è andato ieri al Centro Buon Pastore di via Calvi dove, insieme alla Onlus Terra di Gesù, ha potuto provvedere all’approvvigionamento dei farmaci per la popolazione locale.

Diverse centinaia le confezioni di farmaci pronte per essere spedite, attraverso i convogli umanitari, sul luogo del conflitto, grazie all’impegno dei volontari. Intanto, sempre la Onlus Terra di Gesù, coadiuvata da CIRS e Federfarma Messina ha deciso di avviare una raccolta di farmaci, beni per la prima infanzia e derrate alimentari da preparare per i profughi ucraini.

I beni possono essere donati alla sede CIRS in via Monsignor Bruno, presso lo stesso Centro Buon Pastore, ma anche nelle 30 farmacie che aderiscono alla Cesta del Buon Pastore. Per ulteriori informazioni il numero da contattare è 3775298805.

Raccolta farmaci e sostegno alla popolazione: come Messina si sta dimostrando solidale con l’Ucraina

La città di Messina è intervenuta immediatamente per sostenere, nei limiti del possibile, l’Ucraina. Ieri, 3 marzo, il Consiglio Comunale ha approvato due mozioni, una di Fratelli d’Italia e una del PD, con la quale è stata condannata l’invasione e l’aggressione della Russia nei confronti dell’Ucraina e che hanno definito Messina “città dell’accoglienza”, chiedendo ad Anci e terzo settore l’attivazione dei corridoi umanitari in modo che la città dello Stretto possa ospitare i rifugiati.

Un’altra raccolta farmaci è stata organizzata dal movimento Vento dello Stretto dal 2 al 4 marzo. Fino a oggi, in via XXIV Maggio, dalle 18:30 alle 20:30 sarà possibile partecipare all’iniziativa di solidarietà.

(Foto © Gazzetta del mezzogiorno)

(185)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.