università di messina si illumina di giallo per la sensibilizzazione sull'endometriosi

Messina, la facciata dell’Università si tinge di giallo per far luce sull’endometriosi

Pubblicato il alle

2' min di lettura

università di messina si illumina di giallo per la sensibilizzazione sull'endometriosiL’Università di Messina s’illumina di giallo. Perché? Perché marzo è il mese dedicato alla consapevolezza dell’endometriosi e anche UniMe aderisce alla campagna di sensibilizzazione WorldWide Endomarch, “Facciamo luce sull’Endometriosi – L’Italia si illumina di giallo”, organizzata anche in 55 capitali del mondo.

A causa del prorogarsi dell’emergenza sanitaria da covid-19 è stata creata una call to action su tutto il territorio italiano, per attirare l’attenzione sull’endometriosi, un malattia cronica che, pur essendo ampiamente diffusa tra le donne in età fertile – si stima che una donna su dieci ne sia affetta (3 milioni di donne in Italia) – è purtroppo ancora oggi poco conosciuta. Cos’è l’endometriosi ce lo spiega il Ministero della Salute: «È la presenza di endometrio, mucosa che normalmente riveste esclusivamente la cavità uterina, all’esterno dell’utero e può interessare la donna già alla prima mestruazione (menarca) e accompagnarla fino alla menopausa».

«Le donne che soffrono di endometriosi – si legge sul sito del Ministero riferiscono dolore mestruale, dolore durante i rapporti sessuali, dolore alla minzione e alla defecazione, a volte accompagnato dalla comparsa di sangue nelle urine o nelle feci. Il dolore può essere cronico e persistente, ma generalmente i sintomi si aggravano durante il periodo mestruale. Alcune donne lamentano astenia e lieve ipertermia, che può accentuarsi in periodo mestruale, e fenomeni depressivi».

Per questa campagna di sensibilizzazione le istituzioni delle città italiane sono state invitate a illuminare di giallo un monumento, per tutto il mese di marzo, un monumento. L’Università degli Studi di Messina ha scelto a questo scopo la sede centrale dell’Ateneo.

(164)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.