colonia felina, gatti

Messina si dota di un gattile temporaneo: sei mesi in attesa del rifugio comunale

Pubblicato il alle

2' min di lettura

In attesa del tanto invocato rifugio comunale, che nel frattempo è diventato sempre più essenziale dopo la notizia dei 101 randagi “deportati” in Calabria, il Comune di Messina ha deciso di provvedere all’affidamento temporaneo di un gattile, invitando gli operatori economici della città interessati a partecipare alla gara d’appalto annunciata il 17 gennaio con avviso pubblico sull’albo pretorio comunale.

«In atto – si legge nel documento –, il Comune di Messina non dispone di canili/gattili rifugio-sanitario, dove poter detenere in cura e custodia gli animali d’affezione (cani e gatti) soccorsi sul territorio comunale e sono in atto le procedure per la realizzazione di un rifugio sanitario comunale. Pertanto, l’assenza del rifugio comunale, determina la necessità di affidamento a soggetto esterno all’Ente del servizio di primo soccorso e degenza di cani e gatti ritrovati sul territorio comunale in stato sofferente o comunque bisognosi di cure».

Nel bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2022, approvato dal parlamento italiano, è stato incluso un emendamento con il quale è stata stanziata una cifra pari a un milione e 250 mila euro per la realizzazione del canile comunale  a Messina.

Il Comune assegnerà quindi per l’appalto l’importo base di 14.940,00 euro. L’affidamento durerà 180 giorni, 6 mesi per l’esattezza. Tra i requisiti di partecipazione figura l’autorizzazione per l’esercizio di gattile sanitario, rilasciata dalla Regione o dal Comune. Inoltre, è necessario non rientrare tra i motivi di esclusione previsti dall’art.80 del decreto legislativo n.50 del 2016 (delitti riconducibili alla partecipazione a un’organizzazione criminale, frode, sfruttamento del lavoro minorile, eccetera).

Gattile temporaneo a Messina: le modalità di partecipazione all’appalto

Per partecipare, è richiesta la manifestazione di interesse, che deve essere trasmessa entro ore 11:00 di lunedì 24 gennaio 2022 sulla piattaforma telematica https://appalti.comune.messina.it e accompagnata dal modulo di istanza firmato dal legale rappresentante. Per quanto riguarda, invece, la procedura di affidamento, saranno invitati fino a un massimo di 5 soggetti economici tra coloro che presenteranno la manifestazione di interesse).

È previsto, qualora il numero di soggetti interessati dovesse eccedere le 5 unità, un sorteggio per completare la procedura di affidamento. Il sorteggio sarebbe in programma per martedì 25 gennaio 2022, sempre sulla piattaforma https://appalti.comune.messina.it.

(415)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Finalmente una prima manifestazione in piazza

error: Contenuto protetto.