villa mazzini

Messina, consegnati i lavori a Villa Mazzini: il piano per la riqualificazione

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Consegnati i lavori per la riqualificazione di Villa Mazzini: ad annunciarlo, in diretta social, il sindaco di Messina, Cateno De Luca, che ha illustrato il piano complessivo per lo spazio verde cittadino e che potrebbe vedere anche la nascita di un ristorante o di una pizzeria sulla terrazza dell’acquario comunale. A breve, infatti, partirà un nuovo bando finalizzato alla gestione del polmone verde di corso Cavour.

Prima la riqualificazione di Villa Mazzini, che vedrà il rifacimento della pavimentazione, la messa in sicurezza e la sistemazione delle aiuole, poi si passerà al resto. Gli interventi, affidati alla ditta Ricciardello di Livorno, dovrebbero iniziare entro i prossimi 15 giorni – una volta rimossi gli ultimi giochi e completati gli ultimi adempimenti burocratici – e completarsi per fine maggio (180 giorni da capitolato). Durante i lavori, chiaramente Villa Mazzini sarà chiusa al pubblico.

Ma qual è il progetto complessivo? Nei prossimi giorni, ha spiegato Cateno De Luca, partirà il bando che riguarderà l’acquario e gli spazi ad esso annessi. «Si farà un avviso – ha specificato – per la gestione complessiva della Villa, dell’acquario e del piano di circa 200mq che lo sovrasta e che ha una terrazza che affaccia sul mare. Ci sarà la possibilità di avviare attività commerciali a tutti gli effetti. Vi immaginate un ristorante, una pizzeria sullo Stretto di Messina? Questo, chiaramente, presuppone però che ci sia l’agibilità delle strutture».

L’importo a base d’asta per i lavori di riqualificazione è di 305mila euro, a cui vanno aggiunte ulteriori spese per la progettazione. Il sindaco Cateno De Luca ha parlato di un totale di circa 500mila euro. Per quel che riguarda l’acquario, si procederà nei prossimi giorni con alcune modifiche al progetto, dopodiché verranno avviate le gare. I lavori, ha sottolineato il Primo Cittadino, non si sovrapporranno.

villa mazzini

(360)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.