La tradizione a tavola: il nuovo menù de “Il Siciliano” è un viaggio tra i sapori dell’isola

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Colori, profumi, sapori. Tutto al ristorante “Il Siciliano” ricorda la nostra meravigliosa isola. Ed è proprio a lei che gli chef Cristina Beccalli e Fabio Di Stefano si sono ispirati per dar vita al nuovo menù della tradizione, presentato ieri in anteprima alla stampa alla presenza del sindaco di Messina Federico Basile e dell’assessore con delega alle Attività Produttive e Promozionali Massimo Finocchiaro.

Su tavoli realizzati con colorate mattonelle in ceramica di Santo Stefano di Camastra, la squadra del ristorante “Il Siciliano”, nato dall’intuito dell’imprenditore Danny Anna, ha regalato ai commensali un vero e proprio viaggio sensoriale, con piatti ispirati e dedicati a tre diverse province: Messina, Catania e Palermo. Piatti della tradizione, spesso rivisitati per esaltare ancora di più ingredienti simbolo della nostra terra.

E proprio per far conoscere queste preziose materie prime e consentire a tutti di portare a casa un pezzetto di Sicilia, all’interno del locale, situato tra la via Vittorio Emanuele II e il corso Garibaldi, sarà possibile a breve acquistare i prodotti tipici utilizzati per la realizzazione dei piatti a menù.

+1

Menù della tradizione

Antipasto: A Cuminciari

  • Caponata Classica di Mare: un piatto che incarna la quintessenza della cucina siciliana. Preparata con capone, capperi, olive e melanzane, la caponata sarà servita su un croccante crumble di pane tostato.

Bis di Primi Piatti: A Cuntinuari

  • Busiate Fresche alla Norma di Pesce Spada: omaggio alla città di Catania, rivisitazione creativa della classica norma, arricchita con il gusto unico del pesce spada dello Stretto di Messina.
  • Cous Cous alla Palermitana: un piatto speciale ideato appositamente per l’evento, che porterà i commensali sul versante occidentale dell’isola con la sua salsa al finocchietto selvatico e pomodorini confit.

Secondo Piatto: Pi Finiri

  • Baccalà in Doppia Consistenza: una prelibatezza preparata con baccalà proveniente dalla nostra città, cucinato con una doppia tecnica, una marinatura ed una cottura in tempura, servito su una deliziosa panzanella.

Dolce: Pi Scialari

  • Semifreddo al Cappero e Limoni di Sicilia: un dolce che esalta i profumi e i sapori caratteristici dell’isola. Un mix irresistibile di sapidità del cappero, acidità del limone e dolcezza del semifreddo.

Ogni singola portata è stata accompagnata da vini provenienti dalle rinomate Cantine Coppola di Partinico (PA) e PietraCava di Butera (CL). A creare e presentare i perfetti abbinamenti  sono stati gli esperti sommelier della “Scuola Europea Sommelier Sicilia”. A completare la cena il liquore Rosolio Lemoncello del liquorificio F.lli Pistone di Belpasso (CT).

(227)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.