Isola pedonale Duomo. Commercianti: “Via S.Giacomo per i mezzi turistici”

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Isola pedonale o corsia preferenziale per i mezzi? Questo il dilemma che caratterizza il tanto discusso provvedimento che fra qualche settimana interesserà piazza Duomo e dintorni. Tra i punti dolenti del progetto di pedonalizzazione, vi è la questione viabilità. Problematica sollevata già venerdì scorso dai commercianti della zona, nel corso di una conferenza stampa organizzata dal consigliere Santi Daniele Zuccarello. A non convincere gli esercenti che operano nei pressi della Cattedrale, riunitisi nel Comitato ““Isola pedonale piazza Duomo”,  la scelta dell’amministrazione comunale che prevede il transito di pullman turistici e taxi all’interno della futura isola pedonale. Così facendo, si creerebbe un percorso promiscuo mezzi – pedoni che danneggerebbe proprio quest’ultimi.

In merito, il Comitato ha più volte chiesto un confronto diretto con l’amministrazione ed è stato accontentato.  L’incontro, già annunciato nei giorni scorsi dall’assessore alla Viabilità Gaetano Cacciola, si è tenuto ieri pomeriggio. Lo stesso Cacciola ha, infatti,  convocato un tavolo tecnico al quale hanno preso parte il consigliere comunale Zuccarello, il presidente del Comitato Fabio Calabro, gli esperti del sindaco al turismo e una rappresentanza di taxisti e operatori turistici.  Nel corso della riunione, i commercianti hanno ribadito la propria contrarietà alla presenza di taxi e trenini turistici all’interno della zona pedonale. “Consentire il passaggio dei mezzi turistici – spiega il consigliere Zuccarello – significa impedire ai commercianti di rendere accogliente l’isola tramite l’installazione di apposite strutture o l’organizzazione di eventi. Ciò costituirebbe un danno per chi opera nella zona”. daniele zuccarello

L’alternativa esiste ed è stata individuata proprio dal  Comitato di commercianti a cui ha preso simbolicamente parte lo stesso Zuccarello. “Proponiamo una variante al provvedimento – spiega il consigliere comunale – che prevede di far transitare i mezzi turistici dalla via S.Giacomo. I trenini potrebbero utilizzare questa arteria ed immettersi successivamente sul corso Cavour, lasciando di fatto libera la via Primo Settembre ai pedoni”. Una proposta sicuramente di facile attuazione che è stata accolta dagli operatori turistici ed ha trovato  inoltre l’ok del dirigente del Dipartimento Mobilità Mario Pizzino. “Secondo Pizzino – precisa Zuccarello – la nostra ipotesi è tecnicamente fattibile, ritengo che l’incontro di oggi sia stato ampiamente positivo, attendiamo soltanto che l’assessore Cacciola si pronunci definitivamente anche se non vedo alcun motivo per il quale non dovrebbe accettare l’alternativa proposta”.

La palla passa dunque all’amministrazione che, per regolamentare l’accesso alla futura isola pedonale, starebbe pensando all’istituzione di un varco controllato da telecamere posto a controllo  delle targhe dei veicoli. Una soluzione che mal si sposerebbe con l’idea di installare arredi e chiusure permanenti al margine del percorso riservato ai pedoni. In questo caso sarebbe più opportuno parlare di Ztl visto che determinate categorie di mezzi potrebbero comunque transitare.

Andrea Castorina

(200)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.