“Il Treno della Dolce Vita”. In Sicilia 3 itinerari per scoprire le bellezze dell’isola

Pubblicato il alle

6' min di lettura

Scoprire le bellezze della Sicilia e di tutto il Paese viaggiando a bordo di treni allestiti secondo il design italiano degli anni ’60. È questo l’obiettivo de “Il Treno della Dolce Vita”: il primo progetto di turismo su rotaia con un’offerta luxury della società attiva nell’hospitality di lusso Arsenale, realizzato in collaborazione con Trenitalia (Gruppo FS Italiane).

Dal 2023, ci saranno 5 treni che percorreranno 16mila km di linee ferroviarie da Nord a Sud della penisola, attraversando 14 regioni. In Sicilia saranno 3 gli itinerari dedicati. 

Triangolo di Trapani

Un viaggio che si snoda lungo la costa ovest dell’isola, itinerari dove bellezza e storia, sapori e cultura si fondono.
Partenza da Palermo, con visita alle Saline di Mozia, situate tra Trapani e Marsala, lungo la famosa “via del sale”: un vero e proprio parco turistico e culturale, che si sviluppa su due versanti: sulla costa est, dove sono situati il Mulino e le Saline Ettore e Infersa” e sul versante ovest dell’Isola Lunga.
Da Mozia verso Trapani, ci si ferma per una visita al borgo medievale di Erice, che svetta dall’alto dei suoi 750 metri. Si può godere di un’eccezionale vista panoramica che da un lato guarda al golfo di Trapani e alle isole Egadi e dall’altro alla vallata del Valderice, abbracciando le campagne dell’entroterra siculo.
Da Trapani verso Calatafimi, la visita al parco archeologico di Segesta, principale città degli Elimi, costruita sulla sommità di Monte Barbaro. Da qui sarà possibile ammirare l’imponente Tempio dorico costruito verso la fine del V secolo a.C., isolato in mezzo alle colline, e il Teatro in calcare locale. Durante la stagione estiva, l’itinerario includerà uno stop sulla spiaggia di San Vito lo Capo, definita una delle più belle d’Italia.

Sicilia da bere

Un viaggio alla scoperta della Sicilia e delle sue prestigiose cantine enologiche, un percorso tra cultura e gusto. Da Palermo ad Agrigento con visita al parco archeologico della Valle dei Templi, per poi rifugiarsi in una degustazione enogastronomica a Menfi presso le Cantine Planeta, che hanno introdotto e rivitalizzato negli ultimi anni vitigni autoctoni e alloctoni lungo la costa. L’itinerario prosegue verso la città di Catania dove sarà possibile scoprire l’Etna attraverso la Circumetnea, con escursioni esplorative sul cratere. Il relax continua con una visita alle Cantine Benanti, rinomate per il compendio di vini storici prodotti alle pendici del Vulcano. Dall’Etna alla scoperta di Taormina e del meraviglioso Teatro antico, per far poi ritorno verso Palermo, passando per la meravigliosa Messina.

La Sicilia Barocca

Un viaggio che si snoda lungo le vie interne dell’isola. Partenza da Palermo per Enna, “l’ombelico della Sicilia”, particolarmente famosa per il suo castello, il Tempio di Ceres e il Duomo. Il viaggio continua per le Strade del Vino, passando per Bivio Castelbuono e Bicocca. Arrivati sulla costa orientale siciliana, dopo una sosta nell’affascinante città di Siracusa, con la sua Isola di Ortigia, si riparte per Noto per arrivare infine a Modica, patrimonio Unesco per le sue splendide chiese. L’espressione più alta del barocco siciliano viene completamente fuori con i monumenti e le chiese di Ragusa Ibla, antico centro storico della città di Ragusa. Percorrendo la costa sud-occidentale, si risale alla Valle dei Templi, dichiarata dall’Unesco patrimonio mondiale dell’umanità. Il viaggio si concluderà con il ritorno a Palermo.

Per promuovere “Il Treno della Dolce Vita”, l’Orient Express ha attraversato lo Stretto lo scorso 30 giugno, con le navi traghetto delle Ferrovie Italiane. È stato in sosta a Messina Centrale fino alle 11.39, quando è ripartito alla volta di Palermo Centrale.

I Treni della Dolce Vita

Il concept del treno è ispirato alla “Dolce Vita” romana degli anni ‘60, un periodo storico di grande fervore artistico e culturale. Sono gli anni del boom economico, dominati dalla voluttuosa ricerca della bellezza, del piacere e del benessere. L’atmosfera della “dolce vita” coniugata con l’eleganza e il savoir-faire italiano, si ritroverà all’interno di questi treni, fornendo un’esperienza di viaggio unica ed indimenticabile.

I 5 treni pronti a partire alla scoperta dell’Italia saranno completamente rinnovati e allestiti, a cominciare dagli arredi dei vagoni, con il contributo dei più importanti maestri del design italiano come Carlo Scarpa, Gio Ponti, Osvaldo Borsani, Piero Fornasetti e Ignazio Gardella. Il design degli arredi si fonderà con le opere degli artisti italiani di Piazza del Popolo o di indiscussi maestri come Lucio Fontana e Alberto Burri.

Saranno oltre 16mila km le linee ferroviarie percorribili, di cui 7mila non elettrificate, per una stima di oltre 80mila passeggeri trasportati entro il 2026. Il primo viaggio per l’Italia partirà a Gennaio 2023.

Ciascun convoglio ferroviario viaggerà con 11 carrozze, allestite con 12 cabine deluxe e 20 suite, per un totale di 32 cabine per treno e una capienza totale di 64 passeggeri. I servizi a bordo comprendono alta ristorazione, intrattenimento e Lounge Bar, in collaborazione con i migliori chef e bartender internazionali; personale qualificato e dedicato per fornire i più elevati standard di lusso; tratte riservate, con offerte create “ad hoc” per comprendere luoghi esclusivi e servizi aggiuntivi, tra cui quelli di terra, esperienza a contatto con il territorio. Una filiera integrata sopra e vicino alle rotaie.

 

(767)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.