Il ponte Fs di Gazzi è dismesso dal 2001. Ma nessuno si muove per la rimozione

Pubblicato il alle

2' min di lettura

ponte fs GazziIl consigliere comunale Benedetto Vaccarino e del III Quartiere Mario Barresi hanno scritto una nota, anche alla Regione, per la dismissione dei ponti ferroviari ormai non utilizzati come quello di Gazzi.

 

“I sottoscritti, ancora una volta – scrivono – ribadiscono alle autorità in indirizzo, la necessità di demolire i due ex ponti della linea ferroviaria di via Bonino e dell’inizio di  Via Consolare Valeria, non più in utilizzo dal 2001 perché sostituiti dalla Galleria dei Peloritani.

I ponti non sono manutenzionati da 14 anni ormai e mettono a repentaglio l’incolumità  dei cittadini soprattutto in caso di sisma o evento franoso.

In caso di un eventuale crollo infatti, i ponti dividerebbero la città in due, ostruirebbero le vie di fuga e impedirebbero l’accesso al vicino ospedale Policlinico.

La demolizione si inquadra pertanto come un intervento ragionevole e indifferibile per i seguenti vari motivi:

–          I ponti non servono più al percorso ferroviario sostituito dalla Galleria dei Peloritani;

–          I ponti non sono manutenzionati da 14 anni;

–          Il loro eventuale crollo, in caso di sisma o evento franoso potrebbe creare gravi danni ai cittadini e impedire piani di soccorso e/o di protezione civile;

–          Lo spazio che si guadagnerebbe a seguito della demolizione potrebbe essere sfruttato per creare parcheggi, zone a verde e punti di incontro per la protezione civile;

–          Il materiale di risulta derivante dalla demolizione dei ponti, potrebbe essere utilizzato per il ripascimento delle coste erose della zona sud.

Si chiede di porre attenzione a quanto si chiede con la presente e attivarsi in concomitanza dei lavori per la realizzazione della nuova Via Don Blasco.

Trascurare la suddetta richiesta, significherebbe, mettere in serio pericolo la sicurezza dei cittadini”.

(67)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.