Genovese arrestato

Genovese in carcere. Il capogruppo David: “Il Pd non è lui”

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Genovese arrestatoPrima notte in una cella del carcere di Gazzi per Francantonio Genovese. Il suo legale, Nino Favazzo, ha già inviato alla seconda sezione del tribunale richiesta di scarcerazione. Entro una settimana la possibile decisione. 

Ma il ritorno alla Casa Circondariale dell’ex sindaco, sotto processo per “Corsi d’Oro bis”, l’inchiesta sull’utilizzo dei fondi della Formazione Professionale in cui è stato rinviato a giudizio anche il cognato e parlamentare regionale Franco Rinaldi non può che dare un ulteriore scossone politico ai democratici che continuano a vivere una fase di transizione.

Ieri pomeriggio ai cancelli della casa di Genovese a Ganzirri c’era anche il capogruppo Pd al Comune, Paolo David, fedelissimo del parlamentare nazionale che ha detto: 

“Il Pd non è Genovese, non commento l’aspetto giudiziario, non sono un avvocato e ritengo che la Cassazione e la Procura abbiano le loro valide motivazioni, sono e resterò amico di Francantonio Genovese e della sua famiglia, queste esperienze ti segnano per tutta la vita”. David parla del presente e del futuro politico del Pd che da prima delle elezioni comunali del 2013 vive una fase di continuo stallo e di polemiche infinite. Solo negli ultimi mesi sembra che le acque si siano fatte meno agitate. A guidare il partito è ancora Basilio Rifoldo, sindaco di Ficarra, che sta tentando con vari gruppi di ricostituire un’organizzazione al Pd tra capoluogo e provincia con nuove tessere, nuove sedi e nuovi progetti. Ma non si intravedono strade differenti dal passato.

Nel Comune capoluogo c’è un’opposizione alla maggioranza piddina composta da consiglieri come Santi Zuccarello e Donatella Sindoni.

“Il Pd non è Genovese – risponde David – tra l’altro lui è fermo politicamente da un anno, il Pd esiste, governa a Roma come a Palermo, al Comune contiamo su dodici consiglieri e stiamo facendo un’opposizione costruttiva, la gente ha scelto Accorinti ed è legittimo che governi lui con i suoi progetti, noi andremo avanti anche dopo questa nuova vicenda giudiziaria per Genovese, non ci fermeremo”. @Acaffo 

(77)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.