viale gazzi messina

ForestaME, bando da 5 milioni di euro per l’asta fluviale di Gazzi: il progetto “green”

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Ridare ossigeno e riqualificare a verde la zona dell’asta fluviale di Gazzi, compresi i diversi villaggi che vi orbitano intorno, da Cumia Superiore a Bordonaro, passando per l’area ex ASI: questo l’obiettivo del progetto inserito dalla Giunta Basile all’interno di ForestaME e finanziato con fondi PON Metro. L’importo dell’appalto è di 5.176.781,24 euro.

Sono online i primi bandi di gara aperti dal Comune di Messina, tramite Invitalia, nell’ambito di ForestaME, macro-progetto di riforestazione urbana finanziato con 22 milioni di euro provenienti dal PON Metro 2014-2020. Diversi gli interventi previsti, tra cui uno riguardante il Parco “Aldo Moro”, la realizzazione di viali alberati in centro città e la rinaturalizzazione a verde del borgo di Giampilieri.

Progetto per l’asta fluviale di Gazzi: cosa prevede ForestaME

forestame progetto asta fluviale gazzi

Il progetto contenuto all’interno di ForestaME per l’asta fluviale di Gazzi prevede interventi che riguardano: il nucleo extra urbano di Cumia Superiore (uno dei villaggi collinari messinesi che saranno oggetto di rinaturalizzazione a verde); gli ambiti antropici periurbani dei villaggi popolari Aldisio, Gescal e Bordonaro Case Gialle (che verranno attrezzati di nuove aree urbane, di slarghi e piazze a verde destinati al relax e alla socializzazione); il viale centrale (asta fluviale tombinata) nei cui contro viali verranno impiantate nuove alberature e create delle pause verdi; le strade della zona industriale ex ASI posta a valle sulla sponda sinistra del torrente.

Il bando è suddiviso in 15 lotti. Nel rimandare alla documentazione integrale, segnaliamo quelle che sono le tipologie di interventi previsti nelle varie aree che ricadono all’interno della progettazione per la rinaturalizzazione dell’asta fluviale di Gazzi:

  • realizzazione di filari di alberi lungo i lati delle strade in oggetto alternati a parcheggi la cui superficie carrabile costituita da materiale drenante;
  • riabilitazione dell’area del mercato attraverso la permeabilizzazione dell’attuale pavimentazione l’installazione di nuove panchine e la revisione ed integrazione del sistema vegetale;
  • riqualificazione dei parcheggi esistenti, attraverso una revisione della pavimentazione tramite sostituzione e collocazione di pavimentazione drenante;
  • rifunzionalizzazione a verde del controviale sinistro denominato via Socrate, realizzando una nuova area pedonale;
  • riqualificazione dell’area antistante l’ITG Minutoli;
  • realizzazione di una “rambla”;
  • riqualificazione a verde delle piazzette e degli spazi pubblici ai margini dell’asta Gazzi;
  • realizzazione di nuovi spazi a verde attrezzato con sedute e pavimentazione drenante;
  • realizzazione di nuovi parcheggi alberati e costruiti con pavimentazione drenante.

Qui la documentazione completa con i dettagli per i singoli lotti.

La scadenza per la presentazione delle offerte è fissata al 14 marzo 2023.

(343)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.