Covid. Razza: «Possibili misure contenitive in Sicilia per i Comuni con contagi elevati»

ruggero razza, assessore alla salute della regione sicilianaPotrebbero essere varati a breve provvedimenti “contenitivi” per alcuni comuni e alcune aree della Sicilia in cui sono stati rilevati numeri elevati di contagi da coronavirus: ad affermarlo è l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza che comunica la propria intenzione di proporre nuove misure al Presidente Nello Musumeci.

Dopo l’ordinanza firmata ieri dal presidente della Regione Nello Musumeci, con cui sono state recepite le disposizioni del Dpcm del 13 ottobre e stabilite nuove regole per i trasporti pubblici, nuovi provvedimenti – più restrittivi ma solo nei confronti delle zone maggiormente colpite dal covid-19 – potrebbero essere varati dal Governo regionale con l’obiettivo di contenere i contagi.

L’assessore alla Salute Ruggero Razza ha infatti comunicato che: «Entro oggi alla luce della valutazione sull’andamento epidemiologico, l’assessorato della Salute proporrà al presidente della Regione l’adozione di provvedimenti contenitivi per alcuni comuni e aree caratterizzate da un numero elevato di contagi da Coronavirus».

«Ai cittadini – prosegue l’esponente del Governo Musumeci – , mai come in queste ore, chiediamo di contribuire con la propria adesione ai protocolli di prevenzione del contagio. In una fase diversa della pandemia, siamo stati la regione che, attraverso la sua compostezza, ha sorpreso l’Italia. Non possiamo sbagliare adesso, perché nessuno vuole tornare ad una serrata che metterebbe in ginocchio la già fragile economia del nostro territorio».

Visto il momento delicato in cui versa la Sicilia, ma anche tutto il Paese, fa sapere Razza, saranno adottate, inoltre, ulteriori misure per velocizzare l’avvio dello screening diagnostico programmato su un campione significato della popolazione. «Entriamo in una fase dell’epidemia – conclude l’Assessore – che deve ancora di più caratterizzarsi per la rapidità delle decisioni».

(163)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *