Coronavirus, online il Dpcm Conte del 3 novembre 2020: il testo completo in PDF

conte firma il dpcm del 18 ottobre 2020È online il testo del Dpcm Conte del 3 novembre 2020 contenente le nuove misure di contenimento del coronavirus che entreranno in vigore a partire da domani, giovedì 5 novembre. Il provvedimento istituisce il coprifuoco alle 22 in tutta Italia, ma divide il Paese in tre zone – verde, arancione e rossa – sulla base dell’andamento dell’epidemia covid nei vari territori, e istituisce misure differenziate. Vediamo il testo integrale in PDF e le misure principali.

Dopo una lunga attesa – il nuovo Dpcm era atteso già martedì, ma la firma è slittata a seguito di un acceso dibattito tra Stato e Regioni – il testo è online. Passa, come si anticipava, la linea del Governo, che ha voluto misure differenziate per le diverse aree del paese. Le Regioni sono suddivise tra le diverse fasce di rischio sulla base di 21 fattori individuati dagli esperti e dell’indice Rt. Presumibilmente nelle prossime ore verrà comunicato a quale fascia appartiene ciascun territorio. Dalle ultime indiscrezioni, la Sicilia potrebbe rientrare o nella zona arancione o in quella verde.

Le misure saranno in vigore da domani, giovedì 5 novembre e fino al 3 dicembre 2020.

Online il Dpcm Conte del 3 novembre 2020: cosa prevede per le regioni

Zona verde (misure valide su tutto il territorio nazionale)

  • Coprifuoco dalle 22.00 alle 5.00;
  • Musei e mostre chiusi;
  • Didattica a distanza al 100% per le scuole superiori;
  • Capienza al 50% per i mezzi pubblici (bus, tram, metro, treni regionali);
  • Centri commerciali chiusi nel weekend  (sabato e domenica) e nei giorni festivi;
  • Sospesi i concorsi pubblici, compreso quello della scuola.

Zona arancione (scenario di elevata gravità e da un livello di rischio alto)

Oltre alle regole valide nella zona verde, si aggiungono altre restrizioni:

  • Bar, ristoranti, pasticcerie e gelaterie chiusi. Restano consentiti asporto e domicilio;
  • Divieto di spostamento in un comune diverso da quello di residenza o domicilio, salvo che per comprovate esigenze di lavoro, studio o salute.

Zona rossa (scenario di massima gravità e da un livello di rischio alto)

Oltre alle regole valide nella zona verde, si aggiungono altre restrizioni:

  • È vietato ogni spostamento in entrata e in uscita;
  • Didattica a distanza per II e III media e per le scuole superiori;
  • Chiusi tutti i negozi, a esclusioni di quelli che vendono prodotti essenziali (come farmacie e alimentari);
  • Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie). Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto, nonché fino alle ore 22.00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze;
  • Si può fare attività motoria vicino casa in maniera individuale;
  • I datori di lavoro pubblici limitano la presenza del personale nei luoghi di lavoro per assicurare esclusivamente le attività che ritengono indifferibili e che richiedono necessariamente tale presenza, anche in ragione della gestione dell’emergenza; il personale non in presenza presta la propria attività lavorativa in modalità smart working.

Nuovo Dpcm Conte del 3 novembre 2020: il testo completo in PDF

In alternativa, il testo è scaricabile a questo link.

(1415)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *