Coronavirus in Sicilia. Ultime notizie dalla Regione: 54 tamponi positivi, 16 confermati

coronavirus. Tabella riepilogativa sull'ultimo aggiornamento dei dati della Regione Siciliana del 9 marzo 2020Ultime notizie dalla Regione sui casi sospetti di coronavirus in Sicilia. Dall’inizio dei controlli, sull’Isola sono stati eseguiti in totale 836 tamponi, di cui 771 negativi e 11 in attesa dei risultati. All’Istituto superiore di sanità (Iss) sono stati trasmessi, in totale, 54 campioni, uno in più rispetto a ieri.

I dati forniti dalla Regione Siciliana sono aggiornati alle ore 12.00 di oggi, lunedì 9 marzo e sono stati già trasmessi all’Unità di crisi nazionale. Dei 54 tamponi inviati all’Iss  perché risultati positivi ai primi test effettuati nei laboratori regionali di riferimento (i policlinici di Palermo e Catania), 16 sono stati analizzati e confermati da Roma (cinque a Palermo e undici a Catania).

Dei 54 pazienti risultati positivi ai primi test in Sicilia, 19 sono ricoverati in ospedale (sette a Palermo, cinque a Catania, due a Messina, uno a Caltanissetta, tre ad Agrigento e uno a Enna) di cui uno in terapia intensiva per precauzione, mentre 35 sono in isolamento domiciliare.

Buone notizie, infine, per la comitiva bergamasca in quarantena a Palermo: i 25 turisti hanno terminato il periodo di quarantena e, dopo aver eseguito per tre volte il tampone, possono tornare a casa.

Per quel che riguarda, invece, la situazione a Messina, non sembrano esserci novità rispetto alla giornata di ieri, domenica 8 marzo: sono quattro i casi positivi in città e due quelli in provincia, a Sant’Agata di Militello. Si tratta, nello specifico, di una 27enne rientrata dal Nord Italia, di un professore in pensione e della moglie, di un medico in pensione, per quel che riguarda la città dello Stretto; e di un vigile del fuoco e della moglie, entrambi di Sant’Agata di Militello. I figli dei due pazienti della provincia di Messina, invece, sono risultati negativi.

Coronavirus: informazioni utili per la Sicilia

Per ulteriori approfondimenti sul COVID-19 è possibile consultare il sito dedicato. Chi sospetta di poter essere stato contagiato da coronavirus deve rivolgersi al proprio medico di base o chiamare il 1500, senza recarsi in ospedale. La Regione Siciliana ha messo a disposizione il numero verde 800 45 87 87 per rispondere alle richieste di informazioni dei cittadini.

Oltre alle disposizioni contenute nell’ultimo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, è possibile consultare le disposizioni aggiuntive previste dall’ordinanza del sindaco Cateno De Luca per la città di Messina.

(541)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *