Coronavirus, in arrivo l’ordinanza Musumeci per chi rientra in Sicilia da “paesi a rischio”

Controlli sanitari per chi rientra in Sicilia da Malta, dalla Spagna e dalla Grecia: questa la misura contenuta nella nuova ordinanza che in queste ore si troverebbe sul tavolo del presidente della Regione Nello Musumeci. Il provvedimento deriverebbe dai recenti casi di persone risultate positive al coronavirus di rientro da uno dei tre paesi inclusi nel documento.

L’ordinanza ancora non è online, ma potrebbe essere pronta nelle prossime ore o nei prossimi giorni. Così come altri governatori delle Regioni d’Italia, anche Nello Musumeci starebbe lavorando a un’ordinanza per disporre maggiori controlli per il proprio territorio di competenza. Dopo il documento del 9 agosto, contenente – tra le altre cose – i provvedimenti per il Ferragosto sull’Isola, nuove disposizioni sono quindi alle porte.

Tra i presidenti di Regione che hanno deciso di mettere in campo misure analoghe, il governatore della Puglia, Michele Emiliano e i colleghi dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini e della Campania, Vincenzo De Luca. Interessati ai provvedimenti, in particolare, coloro che rientrano dalla Grecia, da Malta, dalla Croazia e dalla Spagna.

Più nello specifico, in Emilia Romagna tutti coloro che rientreranno nei prossimi giorni dalla Spagna, dalla Grecia, da Malta e dalla Croazia dovranno segnalarsi ai Dipartimenti di Sanità Pubblica delle rispettive Ausl (Azienda unità sanitaria locale) di residenza e sottoporsi a tampone. Lo stesso dicasi per chi rientra da questi paesi in Campania (in questo caso però si parla di test sierologico o tampone). Da oggi, mercoledì 12 agosto, infine, chi rientra in Puglia da Grecia, Malta e Spagna dovrà stare in isolamento fiduciario per 14 giorni.

(1086)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *