Coronavirus, bandiere a mezz’asta a Palazzo Zanca in memoria delle vittime

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Anche il Comune di Messina ha aderito alla Giornata nazionale in memoria delle vittime del covid, oggi, giovedì 18 marzo 2021. Bandiere a mezz’asta, quindi, a Palazzo Zanca e un minuto di silenzio per una breve cerimonia svoltasi stamattina al Municipio. Presente il Vicesindaco Carlotta Previti, in rappresentanza del Sindaco Cateno De Luca.

Approvata all’unanimità dalla commissione Affari costituzionali del Senato, la Giornata nazionale in memoria delle vittime del coronavirus (ad oggi 103.432, 4.383 delle quali in Sicilia) è fissata per il 18 marzo. La data è stata scelta perché coincidente con il giorno in cui, un anno fa, una lunga fila di camion dell’Esercito ha trasportato le bare dei primi morti per la pandemia covid-19 fuori da Bergamo.

È stato quindi accolto anche da Palazzo Zanca l’invito rivolto dal Presidente dell’ANCI, Antonio Decaro, a tutti i Sindaci dei Comuni italiani. Alle 11.00 di oggi, 18 marzo, i Primi Cittadini d’Italia si sono ritrovati alle porte dei propri Municipi per un minuto di silenzio in memoria delle vittime del covid-19 e per ricordare e onorare il sacrificio e l’impegno dei tanti operatori sanitari dall’inizio della pandemia.

«L’iniziativa – specificano dal Comune – si è svolta in concomitanza con l’arrivo a Bergamo del Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi, finalizzata a dare un segnale importante di fiducia e di speranza da trasmettere al Paese ancora fortemente provato dall’attuale emergenza sanitaria, economica e sociale».

Alla stessa ora, anche il personale dell’hub vaccinale della Fiera di Messina ha osservato un minuto di silenzio, seguito da un applauso.

(56)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.