Coronavirus. ATM Messina: pulizie straordinarie per bus, tram e uffici

tavolo di ATM Messina per le iniziative di prevenzione del coronavirusATM Messina avvia la sua campagna di prevenzione contro il coronavirus e lo fa con una serie di iniziative che coinvolgeranno direttamente sia gli utenti che i dipendenti. Dall’informazione, alle attività pratiche, fino all’istituzione di un tavolo tecnico settimanale, vediamo cosa sta facendo l’Azienda del trasporto pubblico locale per limitare i rischi.

Nonostante a Messina non ci siano attualmente casi accertati di coronavirus, da più parte la città sta avviando iniziative finalizzate alla prevenzione e al contenimento. A partire dalla Regione, per continuare con l’Amministrazione, le autorità sanitarie e l’Università, tutti stanno scendendo in campo. ATM non è da meno e ha annunciato quali saranno le prime iniziative.

La prima attività in elenco sarà un’attività di informazione e, conseguentemente di prevenzione. A bordo di ogni bus e ogni vettura tram di ATM Messina saranno affissi dei volantini con su riportato il vademecum del Ministero della Salute, le indicazioni provenienti direttamente da Roma contenente tutta una serie di raccomandazioni igieniche e sanitarie.

Da un punto di vista più prettamente pratico, invece, sulla scorta dei consigli del medico competente, si è deciso insieme alla ditta che si occupa delle pulizie in ATM che verranno da subito utilizzati prodotti sgrassanti a base di alcool per la pulizia straordinaria degli uffici, degli autobus e dei tram.

In attesa di ulteriori direttive dalla Prefettura di Messina, la riunione si è aggiornata con l’intenzione di ripetersi ogni settimana attraverso un tavolo tecnico permanente ad ATM Messina dedicato alle iniziative di prevenzione del coronavirus.

Alla riunione di stamattina hanno partecipato: l’ingegnere Vincenzo Poidomani Direttore Esercizio Tranvia e manutenzione, il Direttore generale Natale Trischitta e il medico competente dell’azienda Mario Concetto Giorgianni, Giovanni De Domenico, responsabile servizio manutenzione e protezione, i rappresentanti dei lavoratori Giovanni Giambò e  Bruna Antonazzo e i rappresentanti della ditta di pulizie.

 

(198)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *