agenzia di viaggi messina

Coronavirus. Agenzie di viaggi soffocate dalla crisi: l’appello per un sostegno concreto

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Salvare le agenzie di viaggio di Messina dalla crisi causata al turismo dal coronavirus. Come? Attraverso sostegni concreti da concordare nel minor tempo possibile in Commissione e poi in Consiglio Comunale. È questa la proposta dei consiglieri del Gruppo Misto Libero Gioveni e Serena Giannetto che sottolineano: «Per il settore è notte fonda».

All’indomani della fase più acuta dell’emergenza coronavirus, le attività, dai negozi, ai bar, ai parrucchieri hanno rialzato le saracinesche. Ma non tutti. Alcuni hanno rinunciato, ritenendo un’eventuale riapertura economicamente insostenibile. Tra questi, anche alcune agenzie di viaggio, categoria che ieri stesso ha manifestato a Roma per ottenere ascolto e sostegno.

A dar voce, oggi, alle agenzie di viaggio messinesi sono i due consiglieri comunali Libero Gioveni e Serena Giannetto che chiedono al presidente della Commissione Turismo, Pietro La Tona, di convocare i rappresentanti di questa categoria per ascoltare direttamente dagli interessati le criticità in atto e le loro legittime aspettative. Dalle parole dei due consiglieri, il Presidente La Tona ha mostrato la propria disponibilità al riguardo.

Quello del turismo, e in particolare delle agenzie di viaggi, scrivono i consiglieri «è certamente uno dei settori più colpiti dalla crisi economica legata all’emergenza coronavirus e il Consiglio Comunale ha il dovere di tendere una mano a questi lavoratori del turismo che hanno subìto un durissimo colpo per questo “macigno” di portata mondiale che ha bloccato e adesso ridimensionato il turismo in genere».

«Anche adesso che siamo entrati nella “fase 3” – proseguono Giannetto e Gioveni – questo tessuto imprenditoriale non riuscirà purtroppo a rivedere la luce a breve termine, proprio a causa del ridimensionamento negli spostamenti con tutti i mezzi di trasporto che dovranno far rispettare il distanziamento sociale e le stesse strutture ricettive che saranno obbligate a dimezzare gli spazi, diminuire l’accoglienza, abolire i buffet, sanificare costantemente gli ambienti, ecc».

L’obiettivo, quindi, da realizzare insieme all’Amministrazione comunale, è quello di «individuare dei sostegni concreti alle agenzie di viaggio messinesi fortemente penalizzate dall’emergenza Covid-19».

(292)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.