patente di guida

Bonus patente 2022. Mille euro per i giovani autotrasportatori: tutti i requisiti

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Il nuovo decreto-infrastrutture, approvato dal parlamento il 9 novembre con all’interno la riforma del Codice della strada, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Tra le varie novità, oltre all’introduzione dei parcheggi rosa e la regolamentazione dei monopattini, c’è anche il bonus patente, un incentivo finanziato dal governo per la prima parte del 2022. Ecco a chi è rivolto e a quanto ammonta.

Bonus patente: quali categorie possono fare domanda

Il bonus patente sarà in vigore per un periodo di sei mesi, dal 1 gennaio fino al 30 giugno 2022.

Il contributo garantisce il 50%, fino a 1.000 euro, a titolo di rimborso delle spese sostenute e documentate per il conseguimento della patente e delle abilitazioni professionali per la guida di veicoli destinati all’attività di autotrasporto merci, quindi autoarticolati, autotreni, rimorchi, semirimorchi, ecc.

Il bonus patente possono richiederlo:

  • I giovani fino a 35 anni che intendono ottenere la Carta di Qualificazione del Conducente Merci (CQC);
  • I percettori del reddito di cittadinanza o di altri ammortizzatori sociali.

Non sono previsti ulteriori requisiti lavorativi, economici o di età.

Come ottenere il bonus patente

Il bonus patente verrà riconosciuto a chiunque dimostrerà di avere stipulato, entro tre mesi dal conseguimento della patente o dell’abilitazione professionale, un contratto di lavoro della durata di almeno sei mesi in qualità di conducente con un operatore economico del settore dell’autotrasporto di merci per conto di terzi.

Il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile rilascerà entro sessanta giorni dalla pubblicazione del nuovo codice della strada un nuovo decreto con tutti i dettagli sulla presentazione della domanda e la procedura che i richiedenti dovranno seguire per l’erogazione del bonus patente 2022.

In totale, il governo stanzierà un milione di euro per il primo semestre 2022. La misura è stata pensata per sostenere il settore degli autotrasporti – dove manca la forza lavoro –, puntando all’assunzione di alcune nuove decine di migliaia di autotrasportatori.

 

(199)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.