Autorità Portuale, la Gemmo gestirà il servizio di pubblica illuminazione

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Sarà la società Gemmo Spa, compagnia leader del settore, a gestire per i prossimi 5 anni gli impianti di illuminazione di competenza dell’Autorità Portuale, compresa la fornitura di energia elettrica. Così ha deliberato l’Ente guidato dal commissario Antonino De Simone, sulla base della nuova Convenzione Consip Servizio Luce 3 che garantisce massima trasparenza e totale abbattimento degli oneri di gara.

Il contratto comprende anche servizi tecnici e gestionali particolarmente innovativi e in grado di porre l’Autorità Portuale di Messina all’avanguardia nel settore dell’illuminazione con l’utilizzo di apparecchi “LED” di ultima generazione, l’installazione di diverse tipologie di sorgenti luminose in funzione all’area di utilizzo grazie ad una progettazione su misura (armature stradali per la Via Vittorio Emanuele, proiettori per le torri faro del Molo Rizzo e Norimberga e kit di retrofit per la Via San Raineri); ciò consentirà un abbattimento dei consumi del 70%. La riqualificazione del 100% del parco apparecchi illuminanti sarà a totale carico dell’impresa per un ammontare di circa 160mila euro.

L’intento dell’Ente è quello di disporre nel giro di pochissimo tempo (circa 6 mesi dall’avvio dei lavori), di un impianto rinnovato a costo zero e al termine del contratto potrà fruire direttamente dei vantaggi economici derivanti dall’ abbassamento dei consumi: circa 1.440mila kWh  in 5 anni, equivalenti a ben 633 tonnellate di CO2 non immesse in atmosfera.

(138)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.