Assunzioni MessinaServizi: «Iter regolare, Gioveni non faccia inutili speculazioni»

Pubblicato il alle

4' min di lettura

Nessun nodo da sciogliere, le assunzioni in MessinaServizi Bene Comune procedono come da programma: così la presidente della Partecipata Comunale, Mariagrazia Interdonato replica alle perplessità espresse dal consigliere comunale Libero Gioveni. Risposte anche sull’ipotesi “long list” per l’Azienda che gestisce i rifiuti nella città di Messina.

Nella giornata di ieri il consigliere e capogruppo di Fratelli d’Italia, Libero Gioveni, aveva chiesto notizie sull’andamento delle procedure per le assunzioni annunciate in MessinaServizi e aveva proposto la creazione di una long list analoga a quella recentemente formata per la Social City.

Sul primo punto, la presidente Interdonato sottolinea: «Si sta solo proseguendo normalmente con l’iter di verifica sulle domande pervenute – chiarisce. Questo iter ricordiamo è iniziato prima che si sapessero i tempi per la campagna elettorale regionale e dunque, non c’è mai stata nessuna speculazione da parte nostra su queste assunzioni e non ci sarà mai. Ci piace ricordare che oggi MessinaServizi è la società che ha permesso alla città di raggiungere oltre il 55% di raccolta differenziata e che oltre ad essere un modello a cui l’intera Sicilia guarda, ha avviato sempre tramite avvisi pubblici già 147 assunzioni e con quest’ultimo avviso saranno avviati altre 100 assunzioni, da quanto tempo in città non si assisteva a cosi tante stabilizzazioni attraverso l’utilizzo di avvisi pubblici?».

«È bene precisare – aggiunge Interdonato –, come d’altronde già fatto, che  la prima fase era latto di interpello e ha riguardato coloro che risultano iscritti nelle liste di cui all’art. 24 della legge 20/2016. Appena conclusa questa prima fase, si è immediatamente proceduto ad una verifica delle domande. In seguito abbiamo poi chiesto la nomina dei componenti della commissione sia all’Ordine degli avvocati, che a quello degli Architetti e al Comune di Messina, come previsto dalla procedura art. 17 del vigente regolamento sul personale della MessinaServizi. Aspettiamo che la commissione faccia  il proprio lavoro per poi procedere celermente alla pubblicazione del secondo bando aperto a tutti».

Una long list per MessinaServizi? Interdonato: «Prevista dal regolamento, si farà»

Nella nota inviata ieri, il consigliere comunale Libero Gioveni aveva inoltre rilanciato la proposta per la formazione di una long list per MessinaServizi Bene Comune. Sul punto, la presidente della Partecipata, Mariagrazia Interdonato, replica: «È già stato prevista nel regolamento approvato dall’assemblea dei soci di Messinaservizi l’1 agosto del 2022; quindi in futuro si realizzerà questa long list e, in in caso di necessità, si attingerà da questa lista. Ma anche sulla long list si dovrà pubblicare un avviso pubblico con i criteri di selezione specifici conformi alle esigenze della società e su questo siamo già a lavoro. Voglio inoltre ribadire che le prossime assunzioni riguarderanno per la maggior parte dei profili la cura del verde».

«Infine – conclude Interdonato – sull’importante progetto che riguarda i “percorsi nuovi di accompagnamento all’abitare”, voglio confermare che come società abbiamo sempre condiviso il progetto sia con la precedente Amministrazione, che con tutte le parti in causa, proprio per il suo ampio  risvolto di inclusione sociale. Tale progetto difatti, si rivolge a persone che hanno vissuto in zone di risanamento e in situazioni di difficoltà, in modo che possono diventare protagonisti del proprio futuro anche grazie ad un’adeguata formazione dal punto di vista professionale. Siamo sicuri e fiduciosi che l’amministrazione Basile, con la quale ci interfacciamo ogni giorno, che è molto sensibile a questo tema, si stia prodigando per seguire con attenzione il percorso delle persone che hanno intrapreso questo progetto».

(255)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.