Aggressione ai Vigili Urbani a Messina: ferito alla testa il comandante Giovanni Giardina

giovanni giardina della polizia municipale di messinaLo conferma il Comune di Messina, stamattina il comandante della Polizia Municipale Giovanni Giardina è stato ferito alla testa nel corso di un controllo al Mercanto Vascone. Secondo le prime ricostruzioni, uno degli ambulanti, accusato di occupare abusivamente il suolo pubblico per la vendita di frutta e verdura avrebbe opposto resistenza mentre gli agenti, stavano procedendo con multa e sequestro dei prodotti, e causato il ferimento del Comandante Vicario.

A riportare la vicenda è Palazzo Zanca che chiarisce le condizioni del Comandante Giardina: «ha riportato una ferita alla testa – scrivono – e, trasportato al Pronto Soccorso del Policlinico, è stato medicato e dimesso con prognosi di sette giorni, salvo complicazioni».

La Polizia Specialistica, che opera sempre con la bodycam, sta esaminando le immagini relative a quanto accaduto stamattina. L’ambulante è stato condotto alla Caserma Di Maio per la formalizzazione delle contestazioni a suo carico, mentre la merce sequestrata è stata già devoluta in beneficenza.

A esprimere la propria solidarietà, il sindaco Cateno De Luca insieme alla Giunta Municipale.

«La massima solidarietà al Commissario Giardina – hanno commentato il sindaco Cateno De Luca congiuntamente all’Amministrazione Comunale – per l’attività che quotidianamente svolge in prima persona con grande professionalità e spirito di abnegazione, esponendosi spesso a rischi che derivano, come in questo caso, dalla pervicace volontà di agire in spregio alla Legge.

L’episodio di oggi – prosegue –, che purtroppo richiama alla mente anche l’aggressione subita qualche settimana fa da una Agente di Polizia Municipale impegnata nel servizio di contrasto all’abbandono di rifiuti, conferma l’importanza dell’attività svolta dal Corpo di Polizia Municipale che andrà avanti in modo ancora più deciso e incisivo».

Aggiornamento: la nota dell’Associazione Mercato Vascone

(1016)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *