Impresa, cultura e partecipazione: lettera aperta di Startup Messina ai candidati sindaco

Pubblicato il alle

3' min di lettura

«Il futuro di Messina passa dalla sua capacità di attrarre e trattenere talenti»: partendo da questo presupposto, Startup Messina invia una lettera aperta ai candidati sindaco della città dello Stretto in vista delle elezioni amministrative 2022. L’obiettivo è accendere i riflettori su temi quali l’imprenditoria, lo sviluppo, la partecipazione civica, l’economia e la cultura.

Associazione attiva dal 2013 nella diffusione della cultura d’impresa e nell’organizzazione di eventi culturali, Startup Messina decide di lanciare degli spunti di riflessione rivolti ai cinque candidati alla carica di sindaco della città dello Stretto. Pubblichiamo di seguito la lettera aperta inviata dall’Associazione.

Elezioni amministrative 2022: la lettera aperta di Startup Messina ai candidati

A meno di un mese dalle elezioni amministrative 2022, Startup Messina ritiene necessario accendere i riflettori su temi importanti, quali: imprenditoria, sviluppo, partecipazione civica, economia e cultura. Cinque macro-aree su cui l’associazione propone altrettanti spunti che, opportunamente approfonditi e integrati, potrebbero essere punto di partenza per un’attività di pianificazione strategica, di cui l’Amministrazione si farebbe promotore e primo soggetto attuatore.

Tra i punti inseriti all’interno del documento, a firma del Presidente di Startup Messina Giuseppe Arrigo, sono:

  1. migliori opportunità per le imprese locali da concretizzarsi attraverso il potenziamento delle aree ZES e la promozione di iniziative che favoriscano fenomeni di autoimprenditorialità e la riqualificazione di immobili in disuso da parte di privati e PMI;
  2. attrazione di capitali e imprese da altri territori con la creazione di innovation district, supporto a ricerca e sviluppo aziendale per chi assume personale residente a Messina, digitalizzazione e semplificazione dei processi amministrativi;
  3. più spazi per eventi e cultura. Incrementare il numero di spazi disponibili per l’organizzazione di eventi (anche attraverso dinamiche di riuso e riqualificazione);
  4. think tank per lo sviluppo e il coordinamento di nuove opportunità. Dotare l’Amministrazione di un gruppo di persone attive nell’individuare, attrarre, promuovere e attuare progettualità con un impatto concreto (quindi dimostrabile e quantificabile) sull’economia e sull’occupazione;
  5. ristabilire il valore della partecipazione civica, ossia includere nei propri processi decisionali pratiche e iniziative di confronto attivo con le competenze della città (es. hackathon, focus group e processi di co-progettazione).

Il testo completo del documento è disponibile al seguente link: qui.

L’Associazione Startup Messina, infine, – mantenendo la propria caratteristica di realtà apartitica – si dichiara disponibile ad approfondire tali spunti durante degli incontri con i candidati sindaco, o con il futuro primo cittadino. In entrambi i casi l’obiettivo sarà quello di condividere le proprie competenze e l’esperienza maturata attraverso le iniziative e gli eventi svolti sul territorio in quasi 10 anni di attività.

(166)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.