Per CittadinazAttiva al Papardo “La Salute soprattutto”

PISCITELLO, GRECO, VULLO, FRAZZICA, MOCCIA e GRASSOSi è svolto nell’Auditorium dell’Ospedale Papardo  il convegno promosso dall’Assemblea Territoriale Messina Nord di  CittadinanzAttiva  sul tema  “La salute soprattutto”. I lavori sono stati introdutti da Giovanni Frazzica, Coordinatore dell’Assemblea Messina Nord di CittadinanzAttiva, promotrice dell’iniziativa. Frazzica ha spiegato i motivi dell’assenza dei parlamentari Beppe Picciolo e Giuseppe Lupo, impegnati nella improvisa crisi politica che si è determinata a Palermo in uno scontro tra il sottosegretario Faraone ed il Presidente Crocetta e che ha messo a repentaglio anche il ruolo dell’Assessore Baldo Gucciardi che doveva intervenire per concludere i lavori. “Tuttavia l’architettura del nostro convegno rimane valida – ha aggiunto Frazzica – anche se dovremo fare a meno di alcune stelle di prima grandezza della politica regionale”. A sostegno della sua enunciazione l’intervento di Emanuele Piscitello, Capo Gabinetto dell’Assessorato Regionale della Salute, che ha detto:”Porto i saluti dell’Assessore Gucciardi che, rammaricato di non poter essere presente in occasione di questo Convegno, tiene a sottolineare l’impegno e l’importante attività posta in essere quotidianamente da Cittadinanzattiva e con la quale l’Assessorato è in costante rapporto di collaborazione”.

La prima relazione è stata svolta dal dottor Michele Vullo, Direttore Generale dell’A.O. Papardo, che ha parlato del Il futuro degli ospedali italiani dopo il decreto Balduzzi. Due i parlamentari intervenuti all’evento: Bernardette Grasso, componente Commissione Sanità dell’Ars, che si è soffermata sugli effetti della ristrutturazione della rete ospedaliera in Sicilia  e Sara Valmaggi, vice-Presidente del Consiglio della Regione Lombardia, che è intervenuta in video conferenza da Milano. “Che la Sanità resti una prerogativa delle regioni le quali dovranno ancora di più impegnarsi per mantenere il più omogeneo possibile l’accesso di tutti al diritto costituzionalmente tutelato della Salute su tutto il territorio nazionale”.  Giuseppe Pracanica, Presidente regionale di CittadinanzAttiva, ha affermato In Sicilia, mancando lo stato di diritto, può accadere di tutto. Ad esempio che un semplice assessore regionale alla salute (Massimo Russo) può infischiarsi di un accordo di programma quadro sottoscritto dai ministeri dell’Economia e della Salute e la regione Siciliana per realizzare un Centro Oncologico di Eccellenza con i soldi europei e destinarli ad altro e che tale scelta costringa diecimila siciliani, ammalati di cancro, ogni anno, per farsi curare, a recarsi fuori regione. Ha concluso i lavori Francesca Moccia, vice-Segretario Nazionale di CittadinanzAttiva che ha detto:”La questione del polo oncologico dimostra quanto lavoro c’è da fare per aumentare la trasparenza delle decisioni e la lotta per la legalità”.

(75)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *