Via Don Blasco, si attendono i soldi per gli espropri. De Cola: “La Regione ci dia delle risposte”

de colaI lavori per la “nuova” via Don Blasco sono già stati aggiudicati ad un consorzio d’imprese che ha come capofila la ditta Medil di Benevento, ma la strada per la realizzazione di un’opera che tutta la città aspetta da vent’anni, sembra ancora tutta in salita.

Sull’utilità della nuova via Don Blasco si scrive ormai da diverso tempo, per non dire anni, una riqualificazione urbana della zona che collega Maregrosso e Gazzi, che non solo restituirebbe dignità ad un’area degradata, ma rappresenterebbe una vera e propria alternativa alla via La Farina, che dunque risulterebbe molto meno ingolfata.

Inoltre sarebbe più rapido il collegamento tra il centro cittadino e la zona sud. Ma tra il dire e il fare c’è sempre di mezzo il mare, un mare fatto di rallentamenti burocratici e di tempistiche quasi sempre disattese.

La prossima settimana potrebbero essere aggiudicati i lavori di ristrutturazione della via, ma rimane sempre in piedi il problema degli espropri.

A dare le dovute risposte in questo caso dovrebbe essere la Regione, ma l’assessore ai Lavori Pubblici, Sergio De Cola, lancia un preoccupante grido d’allarme: “Aspettiamo che il Governo regionale ci mandi i soldi, stiamo parlando di oltre mezzo milione di euro, senza i quali non possiamo completare tutte le procedure iniziate sin qui. Queste cifre le aspettavamo ad inizio anno, ma ancora non abbiamo ricevuto risposta, ieri abbiamo mandato un’altra nota di nota di sollecito”.

De Cola spiega il perchè di queste inadempienze: “Il Governo Crocetta ancora non ha valutato e approvato la delibera sui residui, cosa che invece il Comune ha fatto diverso tempo fa. Purtroppo abbiamo le mani legate sotto questo di vista, faremo di tutto affinchè la Regione ci dia quanto ci spetta”.

Un altro fronte abbastanza caldo è quello del porto di Tremestieri. Il ministro Delrio, durante la sua visita a Messina, ha dato delle scadenze ben precise: entro agosto apriranno i cantieri. De Cola intanto continua ad interloquire con l’Autorità Portuale: “Settimana prossima incontrerò l’Autorità Portuale per raccordarci su alcuni punti importanti, ma per il momento continuano a far fede le dichiarazioni del ministro Delrio”.

Antonio Macauda

(133)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *