Primi risultati della task force per l’emergenza rifiuti. Messinambiente incontra le Circoscrizioni

Da poco più di una settimana ha avuto il via il nuovo coordinamento delle risorse e degli uomini di Messinambiente per risolvere l’emergenza rifiuti a Messina.
È sicuramente ancora troppo presto per parlare di normalizzazione, però, le attività sin qui realizzate e lo promessa di impegnare maggiori risorse nella raccolta e nella gestione quotidiana dei rifiuti aprono, forse, uno spiraglio di ottimismo.
Proprio su queste tematiche si è svolto, nella giornata di mercoledì, l’incontro tra il neo Direttore dei servizi di Messinambiente, Natale Cucè, e il Collegio dei Presidenti delle sei Circoscrizioni cittadine: Enzo Messina, Nuccio Zullo, Lino Cuce, Francesco Palano Quero, Santino Morabito e Orazio Laganà.
Questo incontro, a pochi giorni dall’insediamento della task force per gestire l’emergenza rifiuti, aveva lo scopo di capire quale sia lo stato attuale della gestione dei rifiuti e programmare interventi capillari sul territorio, riservando particolare attenzione alle periferie cittadine.
RACCOLTA-RIFIUTIObiettivo principale è garantire la continuità alle operazioni di bonifica per prevenire la continua formazione di discariche abusive.
Un processo partecipato e condiviso, dunque, quello che è in atto fra l’azienda che si occupa della gestione dei rifiuti e le Circoscrizioni, realtà attive sul territorio che hanno il polso di ciò che succede nella città e, soprattutto, nelle zone più periferiche.
Questi i punti salienti concordati, durante l’incontro, fra l’azienda e rappresentanti delle Circoscrizioni:
  1. Entro 7 giorni ciascuna Circoscrizione inoltrerà a Messinambiente  una mappatura delle aree ancora da bonificare e delle criticità che permangono sul territorio;
  2. Verrà ripristinato il servizio di raccolta dei rifiuti nelle giornate di sabato;
  3. Le Circoscrizioni cittadine metteranno a disposizione della task force coordinata da Nino Comandè le sedi circoscrizionali come supporto logistico ed eventuale  ricovero per attrezzature e materiali;
  4. Verrà riproposto il patto di  trasparenza con i Quartieri lanciato agli inizi del mandato amministrativo in corso e, dopo alcuni mesi, inspiegabilmente ed unilateralmente interrotto, che prevede la quotidiana comunicazione ai rappresentati delle Circoscrizioni  da parte della Direzione di Messinambiente della dislocazione del personale sul territorio e dei relativi ordini di servizio. Tutto ciò, nello spirito di massima collaborazione tra Enti e con obiettivi di miglioramento di servizi erogati nell’interesse collettivo;
  5. L’incontro tra i Presidenti di Circoscrizione ed il direttore dei Servizi di Messinambiente verrà ripetuto ogni 10 giorni, istituzionalizzando così un importante momento di verifica dei risultati ottenuti e di condivisione degli obiettivi a breve e medio  termine.
Il Collegio dei Presidenti di Circoscrizione auspica che l’Amministrazione Comunale, nel suo complesso, si adoperi per il necessario e pieno sostegno all’attività di rilancio dei servizi posta in essere dalla nuova Direzione di Messinambiente e, contestualmente, lancia un appello a tutta la cittadinanza affinché le buone prassi legate alla chiusura del ciclo di rifiuti divengano patrimonio della comunità messinese e consentano, in via definitiva, alla Città di uscire dall’emergenza rifiuti.
Dagli ottimi risultati ottenuti dalla task force, e nello specifico dai mezzi e dagli uomini di Messinambiente, sembra che quello che sia mancato per lungo tempo è una corretta organizzazione e coordinazione nella gestione delle risorse utili alla raccolta dei rifiuti.
Nell’augurio che l’emergenza rifiuti si avvii realmente ad una definitiva soluzione, resta ancora da risolvere il passaggio di consegne a Messinaservizi.

(51)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *